22/11/2019 ore 15:37
Terni: cinquantenne denunciato per truffa, ha tentato di acquistare due smartphone esibendo un documento rubato
E' entrato in un centro commerciale di Terni per acquistare mediante finanziamento due smartphone del valore complessivo di circa 1.800 euro All’atto di esibire la carta d’identità ed il codice fiscale ha tirato fuori un documento "sbiadito" che ha insospettito i dipendenti del negozio. Uno di loro ha chiamato il 113 e poco dopo gli agenti della Volante sono arrivati. Subito hanno notato delle anomalie sul documento che il cliente, un uomo di 50 anni originario di Roma, ha provato a giustificare con il fatto che lo stesso era rimasto nella tasca dei pantaloni ed era finito in lavatrice dove era stato "lavato". Accompagnato in Questura l'uomo è stato sottoposto a rilievi fotodattiloscopici ed è stato rintracciato il nominativo della persona le cui generalità risultavano sul documento esibito dal truffatore. Il vero titolare della carta d’identità ha riferito di averla smarrita e dalle impronte è emerso il nome del truffatore che risultava essere stato denunciato, anche in stato di arresto, per 17 volte per truffa e falsi in genere. Lo stesso, stante il suo spessore criminale, era inoltre sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel Comune di Ciampino. Per tale motivo è stato anche denunciato per la violazione delle prescrizioni imposte con la misura di prevenzione ed il Questore di Terni ha emesso nei suoi confronti l’ulteriore misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Terni per tre anni.
5/1/2015 ore 13:09
Torna su