23/11/2019 ore 02:33
Terni: martedi 2 settembre nella chiesa di S. Antonio, il vescovo invita tutti alla veglia di preghiera per i dipendenti dell'Ast
Una veglia di preghiera per chiedere a Dio di aiutare nella loro battaglia i dipendenti delle acciaierie di Terni, alle prese con i noti e gravi problemi occupazionali. La veglia, organizzata dalla Diocesi di Terni, Narni e Amelia, si terrà stasera (martedì 2 settembre) dalle 21 nel santuario di Sant'Antonio di Padova a Terni. La veglia sarà presieduta dal vescovo Giuseppe Piemontese, alla presenza delle comunità parrocchiali, dei membri di movimenti e associazioni ecclesiali e del mondo del lavoro. Dunque, in prossimità dell’incontro di giovedi 4 settembre tra il Governo e la dirigenza della ThyssenKrupp, il vescovo Piemontese e la Diocesi invitano tutta la comunità ecclesiale e cittadina alla Veglia di preghiera per il lavoro, per invocare l'aiuto di Dio per i lavoratori che rischiano il posto di lavoro, per le fabbriche in crisi, perché la città possa rinascere nell'amore, nella solidarietà e nella giustizia. "E la fiamma della speranza deve necessariamente essere alimentata – ha ricordato il vescovo Piemontese in un suo recente intervento – la speranza che vogliamo affidare al Signore con la preghiera insistente perché la ThyssenKrupp modifichi i suoi piani, guardando non solo ai numeri, ma ai volti degli operai, uomini che hanno promosso il benessere dello stesso gruppo industriale. Non sia solo la logica del profitto a determinare le scelte, ma la giustizia e l’equità. Siamo convinti che non vi siano solo soluzioni univoche ai problemi che sono sul tavolo. Chi deve decidere non scelga la strada più breve, che può sembrare più redditizia, ma che lascia nel profondo un senso di angoscia per le tante sofferenze seminate. Qui parliamo di uomini, donne, famiglie, bambini, cancellati con un tratto di penna sulla supposta colonna delle perdite per aumentare le cifre sulla colonna dei ricavi".
2/9/2014 ore 2:10
Torna su