23/01/2021 ore 21:20
Terni: la polizia arresta un pizzaiolo rumeno che arrotondava lo stipendio spacciando droga
Aveva un lavoro fisso e ben remunerato ed era regolare da anni a Terni, con la moglie e un bambino piccolo. Su di lui non c'era nessun precedente, insomma si trattava di un insospettabile. ma solo in apparenza, perchè in realtà il rumeno 41enne arrestato dalla polizia nei giorni scorsi per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, svolgeva una sorta di secondo "lavoro", quello dello spacciatore. In casa, nascosta in più stanze, gli agenti della Sezione Antidroga gli hanno trovato 50 grammi di cocaina e oltre 100 grammi di hashish. L'uomo era stato notato durante i quotidiani servizi finalizzati alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di droghe - intensificati in questo periodo estivo dal Questore di Terni – mentre, in sella ad uno scooter bianco, andava di bar in bar nel quartiere di Borgo Bovio, avvicinando di volta in volta dei giovani per pochissimi minuti, quelli necessari per scambiarsi una dose. Il rumeno pizzaiolo è stato fermato e indosso, nascoste negli slip, gli sono state trovate 5 dosi di cocaina. "Durante la procedura dell’arresto - riferiscono dalla questura - il rumeno è rimasto impassibile, con un atteggiamento da vero duro, non rivolgendo mai la parola agli agenti".
16/7/2014 ore 12:36
Torna su