19/11/2019 ore 16:22
Amelia: smaltisce illecitamente carcasse di struzzi sotterrandole nella propria azienda, denunciato un allevatore
Carcasse di struzzo sotterrate illecitamente. Con il sospetto che sotto terra siano finite anche la carcasse di pecore e capre. A scoprire il reato sono stati gli genti del Corpo Forestale di Amelia. L'ispezione ha riguardato un allevamento di struzzi situato nel territorio amerino. Qui sono state trovate decine di carcasse di struzzi illecitamente smaltite. Dalla Forestale fanno sapere che "per il compimento delle operazioni di accertamento, è stato necessario avvalersi di un mezzo meccanico che ha permesso il sondaggio del terreno nelle pertinenze dell’azienda". A seguito delle escavazioni sono state portati alla luce numerosi resti animali riconducibili alla famiglia dei ratiti, ma la Forestale non esclude che sepolte possano esserci anche delle carcasse di ovini e caprini. Le carcasse sono state rinvenute in quattro punti diversi della stessa proprietà, ad una profondità variabile tra uno e due metri, in alcuni casi oltre alle ossa è stato rinvenuto anche materiale organico in decomposizione. Il luogo del ritrovamento è stato posto sotto sequestro, mentre il titolare dell’azienda è stato denunciato a piede libero per smaltimento illecito di rifiuti, ai sensi art. 256 del D.Lgs. 152/06 Testo unico sui rifiuti, e rischierebbe la pena dell’arresto da tre mesi ad un anno. La stessa azienda era già stata sanzionata in precedenza dalla Forestale, con una sanzione di 6mila euro poiché smaltiva in modo illecito uova di struzzo e gusci di uova in violazione al Reg. CE 1069/2009 sui sottoprodotti di origine animale.
30/6/2014 ore 12:55
Torna su