12/07/2020 ore 00:47
Otricoli: il sindaco fa chiudere la casa di riposo "Villa Carla" per inadempienze igienico-sanitarie
Inadempienze di carattere igienico sanitario ed amministrative. Queste le ragioni che hanno indotto il sindaco di Otricoli, Domenico Gregori, a firmare l’ordinanza con la quale intima ai gestori la chiusura della casa di riposo “Villa Carla”. La struttura opera da diversi anni e si trova in località Pareti, ai confini con il territorio comunale di Narni. Il sindaco ha firmato l’ordinanza sulla scorta di un verbale di attività ispettiva emesso dal comando dei carabinieri del Nas di Perugia. Questi, nel corso di un’ispezione effettuata in data 17 giugno presso la struttura, hanno evidenziato una serie di inadempienze, alcune delle quali piuttosto gravi. Nell’ordinanza si parla di “mancanza della documentazione medico sanitaria degli ospiti, tenuta del registro delle presenze degli ospiti incompleta e non aggiornata, presenza di alimenti scaduti rinvenuti all’interno del frigo-congelatore installato nel locale cucina (carne bovina e suina), mancanza di un menù settimanale esposto, della cartellonistica dei numeri di emergenza e di un progetto sociale, nonostante questo sia stato presentato all’atto della domanda. I Nas avrebbero inoltre rilevato che il locale cucina e le attrezzature non si presentavano sufficientemente pulite. All’interno della casa di risposo sarebbero stati inoltre trovati “ospiti non autosufficienti” ed “un adulto, apparentemente autosufficiente in termini motori, che necessita di una valutazione medica di tipo specialistico essendo stato trovato in grave stato confusionale, e del quale non è stata rinvenuta alcuna documentazione clinica attestante la patologia sofferta”. I Nas hanno anche rilevato la mancanza di un’attestazione di incasso delle rette praticate agli ospiti per verificare l’effettiva data di ingresso. Nel dispositivo il sindaco Gregori ha intimato alla titolare di Villa Carla di chiudere l’esercizio nel giro di tre giorni, entro i quali la stessa “dovrà provvedere ad individuare adeguate modalità di spostamento degli ospiti”.
19/6/2014 ore 16:55
Torna su