20/07/2019 ore 07:04
Otricoli: tragedia in un campo vicino al paese, una donna di 63 anni muore asfissiata mentre brucia sterpaglie
Aveva 63 anni la donna morta oggi pomeriggio nelle campagne di Otricoli mentre stava bruciando delle sterpaglie insieme al marito. La tragedia č avvenuta in Localitā Baucchelle, a poca distanza dalla statale Flaminia, sul lato destro che si estende verso il Tevere. Il vento, che sembra soffiasse con una certa intensitā in tutta la vallata al momento dell'incidente, potrebbe avere avuto un ruolo determinante nella tragedia. Le prime informazioni confermano che la donna sarebbe morta asfissiata dal fumo prodotto dall'incendio. Non si esclude tuttavia la causa del malore. La poveretta, infatti, vedendosi accerchiata dalle fiamme potrebbe essersi impaurita a tal punto da sentirsi male, cadere a terra e respirare involontariamente il denso fumo prodotto dalle sterpaglie. I soccorsi sono stati inutili. Gli stessi vigili del fuoco allertati per l'incendio sono stati fatto tornare indietro quando erano arrivati poco dopo Narni, in quanto le fiamme erano state spente ed il loro apporto, si sarebbe a quel punto rivelato inutile. Sul luogo dell'incidente si sono portati i carabinieri di Calvi e quelli di Otricoli. La salma della poveretta si trova ancora sul luogo della tragedia. Spetterā al sostituo procuratore di turno dare l'ultima parola per la sua rimozione. Non č escluso che lo stesso magistrato disponga per l'autopsia, onde stabilire le cause esatte della morte della 63enne.
22/4/2014 ore 18:10
Torna su