15/07/2019 ore 22:21
Perugia: presentata a Palazzo Donini la 46esima edizione della Corsa all'Anello
Una sede di prestigio per presentare la 46esima edizione della Corsa all’Anello. L’Ente ha scelto il Salone d’onore della Regione Umbria a Perugia, dove stamani è stata presentata ufficialmente la manifestazione. Erano presenti Federica Leonetti, responsabile delle pubbliche relazioni e marketing dell’ente corsa, Samuele Bussolotti, direttore artistico della manifestazione e Gianni Giombolini assessore alla Cultura ed al Turismo del comune di Narni. La conferenza si è aperta con la comunicazione dei nuovi obiettivi e della mission che la manifestazione vuole raggiungere sul territorio Umbro. Federica Leonetti ha parlato di marketing turistico, della valorizzazione delle eccellenze, del coinvolgimento sociale e del volontariato come motore per catalizzare le persone, rafforzare l’appartenenza e superare quelle che sono le carenze generate dalla crisi economica. Nell’intervento è stato specificato che la Corsa all’Anello di Narni coinvolge molti soggetti e mette in rete un territorio intero facendo da catalizzatore tra pubblica amministrazione, sociale, associazioni, soggetti istituzionali e aziende. Il direttore artistico Samuele Bussoletti ha descritto il progetto riferito al programma, spiegando che il calendario delle manifestazioni raccoglie in questa edizione oltre 100 piccoli eventi di taglio trasversale, che accontentano target di tutti i tipi dai più piccoli al pubblico adulto. “Il concept con cui si è lavorato per mesi – ha detto Bussoletti -, è stato quello di focalizzare l’attenzione sia su eventi capaci di darci una risonanza nazionale ed oltre, ma anche su progetti capaci di valorizzare i luoghi comuni della nostra terra fatta di prodotti, storia, ambienti ma soprattutto di persone e personaggi che hanno animato fortemente il contesto sociale lasciando tracce indelebili nel cuore di tutti : il maestro Piantoni e Raffaello Bartolucci. Grande attesa è prevista per lo spettacolo del 26 aprile al Manini dove Paolo Gazzara come regista proporrà la storia di Erasmo da Narni detto il Gattamelata abilmente interpretato dall’attore Sebastiano Somma e con un entourage di presenze che sono lo specchio della storicità narnese: danzatori , armigeri, sbandieratori e soprattutto costumi ( il patrimonio autentico e vero della nostra manifestazione). Altra kermesse del programma – ha aggiunto Bussoletti -, è la gara di cucina medievale 'mastro coquus' che vedrà al centro dell’attenzione il piacere di mangiare, del gusto e della tipicità dei prodotti della nostra terra: chef importanti provenienti da diverse delegazioni del territorio umbro si cimenteranno nella preparazione di autentiche ricette medievali. L’università dei Sapori che ci aiuterà in questa fase proporrà invece un menù di Alida Serviziati scrittrice e appassionata di cucina Umbra che da anni insieme a slow food anima e diffonde la cultura del buon mangiare sul nostro territorio. L’assessore Giombolini ha ringraziato le istituzioni e i soggetti che hanno concorso alla realizzazione di quello che è il più grande evento del territorio narnese specificando che “la Corsa Al’anello non è solo una rievocazione storica ma anche e soprattutto un elemento fondamentale per lo sviluppo del territorio del turismo e della cultura”. L’assessore ha ricordato che “l’amministrazione presenterà, giovedi 8 maggio, il progress dei lavori del palazzo dei Priori centro della storicità narnese che nel quadro di valorizzazione territoriale ha la mission di ospitare il museo della Corsa all’anello e quello del costume: un organo artistico e culturale che racchiuderà la tradizione, la storia, la cultura e il patrimonio di un lavoro costruito in 50anni”. Alla conferenza erano presenti anche Piercarlo Pettirossi della fondazione Perugia2019, mentre la presidente della regione Umbria Catiuscia Marini ha mandato il suo saluto.
17/4/2014 ore 16:55
Torna su