19/07/2019 ore 01:18
Omicidio di Borgo Rivo: la donna uccisa si era trasferita da poco nell'appartamento dove avvenuta la tragedia
Sarebbero stati sul punto di separarsi legalmente. Ma, come spesso accade, sembra che l'uomo non volesse accettare l'idea di lasciarsi in modo definitivo dalla moglie. Cos stamattina sarebbe andato da lei per tentare una riconciliazione impossibile. Cosa sia successo all'interno di quell'appartamento situato al terzo piano di una palazzina di via del Fringuello nessuno pu ancora saperlo. Gli inquirenti sperano che sia l'uomo, Franco Rinaldi, 48 anni originario di Amelia e operaio a Nera Montoro, a spiegarlo. Il 48enne stato arrestato ed in queste ore viene interrogato in questura. Sembra che la povera Giuseppina Corvi (questo il nome della moglie) si fosse trasferita da poco tempo insieme al figlio 16enne della coppia in nell'appartamento dove avvenuta la tragedia. Prima, quando la famiglia era ancora unita, abitavano tutti a LUngano in teverina, paese di origine della donna. Stamattina, dunque, l'uomo ha deciso di raggiungere la donna nella sua nuova casa. Ha aspettato che il figlio usciesse per andare a scuola e poi salito. Di l a poco la tragedia con le urla della donna che sarebbero state udite da molti vicini che allarmati hanno chiamato la polizia. Sembra che per uccidere la moglie il marito, presunto omicida, abbia usato un martello, o comunque un oggetto particolarmente pesante. Gli abitanti di Borgo Rivo sono sconvolti per l'accaduto e nel quartiere non si parla d'altro.
14/4/2014 ore 12:10
Torna su