21/10/2019 ore 14:49
Orte: conosce due giovani in internet e accetta di incontrarli ma questi tentano di rapinarlo
Brutta avventura per un 46enne ternano che ha rischiato di essere rapinato da due uomini residenti in provincia di Viterbo. Si tratta di due pregiudicati, un rumeno 36anni ed un italiano di 30, arrestati dai carabinieri di Orte con l’accusa di rapina e sequestro di persona. Stando ad una ricostruzione fatta dagli inquirenti, la vittima sarebbe giunta nel pomeriggio ad Orte per incontrare i due ragazzi conosciuti via chat su un noto sito internet. Ma l’occasione anziché essere piacevole per il ternano si sarebbe trasformata in un incubo. Infatti, dopo essersi dati appuntamento al casello autostradale, l’uomo avrebbe accettato di salire in macchina con loro, lasciando la propria auto parcheggiata nei pressi. I due si sarebbero diretti verso una zona isolata nelle campagne di Bassano in Teverina e dopo aver arrestato la marcia, lo avrebbero aggredito con uno spray al peperoncino, obbligandolo a consegnargli il denaro che aveva nel portafoglio e tentando anche di portargli via le chiavi della macchina. Vista la resistenza della vittima i due avrebbero addirittura tentato di legare l'uomo il quale però, approfittando di un loro momento di distrazione, è riuscito a divincolarsi uscendo dall’auto e scappando a piedi per la campagna circostante. Durante la fuga il 46enne ha chiamato il 112 chiedendo soccorso. Una volta rintracciato l'uomo ha raccontato ai carabinieri di Orte quanto gli era accaduto. I militari, attraverso la descrizione dei soggetti e della loro auto hanno rintracciato i due nelle rispettive abitazioni. All’italiano è stata anche contestata la produzione di sostanze stupefacenti, poiché a seguito della perquisizione è stata anche sequestrata una piccola coltivazione di alcune piante di marijuana. I due sono stati trasferiti nel carcere di Mammagialla a Viterbo.
9/4/2014 ore 0:36
Torna su