21/02/2020 ore 06:33
Terni: coppia di malviventi scippa una rumena quarantenne che era alla fermata dell'autobus
Una donna rumena di 40 anni è stata scippata nei pressi della stazione ferroviaria. Responsabili del gesto sarebbero una donna ternana di 32 anni ed un pugliese di 36. I due, a bordo di un'auto, hanno individuato la loro vittima, una signora con una borsa al braccio, ferma in attesa probabilmente di un autobus. L’auto, guidata dalla 32enne, si è accostata al marciapiede e l’uomo è sceso, strappando con violenza la borsa e facendo cadere a terra la signora che ha cercato inutilmente di resistere. La macchina è ripartita a tutta velocità verso viale Fonderia ma alcuni testimoni hanno fatto in tempo a prendere parte della targa e hanno telefonato al 113. Sono subito arrivate due pattuglie della Squadra Volante che dopo aver raccolto la testimonianza dei passanti si sono messi sulle tracce dei due. Grazie agli accertamenti in banca dati sulle varie combinazioni ottenute con i numeri di targa, gli agenti sono risaliti alla proprietaria dell’auto, una signora ternana residente poco distante dalla stazione. Sotto casa la polizia ha trovato la macchina con il motore ancora caldo; in casa c'era la figlia della proprietaria, una ternana di 32 anni, che è stata arrestata per scippo aggravato. La donna è stata processata per direttissima e condannata a 8 mesi di reclusione. La borsa della signora, una rumena di 40 anni residente a Terni, è stata recuperata, all’interno c'erano 300 euro e molti gioielli, la signora infatti, sembra fosse in procinto di partire per il Nord Italia, per far visita a dei parenti e per paura che i ladri entrassero in casa durante la sua assenza, aveva portato via con sé i preziosi. Accompagnata in ospedale alla rumena sono state riscontrate contusioni multiple, le più gravi alla mano, ne avrà per 15 giorni. Il complice della 32enne è ricercato su tutto il territorio nazionale, ma grazie alla descrizione fornita dai testimoni, è stato identificato, si tratterebbe di un pugliese di 36 anni, pluripregiudicato, sorvegliato speciale della pubblica sicurezza.
11/3/2014 ore 12:00
Torna su