23/11/2019 ore 00:55
Formazione: approvato dal consiglio provinciale un ordine del giorno per un Cpia anche a Terni
“Istituire il Cpia (Centro provinciale di istruzione per adulti) all’Ipsia “Pertini” di Terni per ridare slancio e prospettive all’istruzione tecnica e professionale del nostro territorio, riconoscendo il ruolo fondamentale dell’educazione permanente e per intercettare le esigenze di sviluppo e di innovazione dei territori in cambiamento ove la risorsa umana rappresenta il fulcro su cui far ruotare il futuro delle comunità e la competitività delle imprese”. Lo sostiene il Consiglio provinciale che ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno proposto da Gabriella Caronna (Fi). Nel documento approvato si lega la richiesta alla Regione anche di assicurare l’autonomia scolastica completa alla scuola. “Questo – sostiene la Caronna nell’ordine del giorno - consentirebbe alla scuola di rientrare nelle norme necessarie ad ottenere una effettiva autonomia, superando così quella in deroga”. “Il Consiglio regionale – ha detto la Caronna nel suo intervento - ha espresso parere “favorevole” per la costituzione di uno dei due Centri Cpia presso la sede del Ctp (Centro territoriale permanente) dell’Istituto comprensivo “A.Volumnio” di Perugia e “non favorevole” per la costituzione del Cpia nella Provincia di Terni, dietro indicazione della Terza Commissione regionale. Questo penalizza Terni a favore di Perugia. La proposta della giunta regionale ne prevedeva genericamente l’opportunità, omettendo di individuare una sede ben precisa. Tutto ciò si configura come un ulteriore schiaffo alla nostra città in merito alla strategicità della formazione nel bacino ternano, ossia il contrario di quanto proposto nel documento presentato dal Consiglio provinciale di Terni in sede di partecipazione al Dap regionale 2014-2016 proprio in merito all’istruzione e formazione professionale nella prospettiva del “dopo Provincia”.
28/2/2014 ore 1:12
Torna su