19/11/2019 ore 15:58
Sanremo: Valentina Stangherlin, moglie del regista del festival Duccio Forzano, si racconta
Dei personaggi umbri incontrati in questi giorni a Sanremo, lei è senza ombra di dubbio quello più prestigioso. Non foss’altro perché è la consorte di Duccio Forzano, il “super” regista della Rai, noto al grande pubblico per aver diretto i più importanti programmi di intrattenimento in onda in prima serata sulla prima rete nazionale. Dalle trasmissioni condotte da Morandi, fino a quelle di Panariello e Fiorello. Per non parlare della regia di “Che tempo che fa” che il regista genovese firma da anni. La signora Forzano è una ternana, si chiama Valentina Stangherlin ed anche lei è da molti anni impegnata, come autrice, nel mondo televisivo. Incontriamo Valentina ed apprezziamo subito la sua semplicità, tipica evidentemente della gente umbra. La signora Forzano ci riceve in una saletta privata del Palafiori, mentre sta partecipando alla presentazione di un libro scritto da una sua amica. Con lei ci sono le sue due splendide bambine: Emilia di 7 anni e la piccola Teresa di due anni e mezzo. “Come tutti i papà – osserva Valentina -, Duccio è innamoratissimo delle nostre bimbe e loro sono molto attaccate a lui. Nonostante il mestiere che fa, mio marito non perde occasione per trascorrere più tempo possibile con la famiglia”.
GLI INIZI IN TELEVISIONE
Valentina ci racconta dei suoi inizi lavorativi. “Mi sono trasferita a Roma ai tempi dell’università. Mi sono laureata in storia dell’arte e nel 2003 ho avuto la fortuna di entrare in Mediaset partecipando ad un master. Fu Maurizio Costanzo, che in quel periodo cercava dei giovani per dare il via ad una scuola di autori nel campo dell’intrattenimento, a prendermi nel gruppo e con lui ho continuato a lavorare successivamente nel ‘Costanzo Show’ e ‘Buona domenica’. Poi uno degli autori di Costanzo mi portò a ‘Forum’, mentre in tempi più recenti ho fatto parte del cast degli autori di altre importanti trasmissioni delle reti Mediaset: ‘Invisibili’ e ‘Gentes’, tanto per citare i più noti”. Valentina ci parla poi del suo incontro con Duccio Forzano. “Rete 4 mi propose un contratto per partecipare a un programma che si intitolava ‘Il verdetto’; la trasmissione andò male, tanto che venne subito bocciata, ma fu in quella occasione che conobbi Duccio, impegnato a dirigere su Rai 1 il programma di Fiorello.
L'INCONTRO CON DUCCIO FORZANO
Era il 2005 e tutti mi dicevano: ‘stai attenta, ha un brutto carattere; è burbero e non è facile andarci d’accordo’. Mi bastò parlarci qualche volta per capire che non era affatto così e che dietro quella sua aria ‘burbera’ si nascondeva in realtà una grandissima professionalità. Duccio è un regista molto esigente, sempre alla ricerca di nuove forme di sperimentazione e di nuovi stimoli. Ci siamo frequentati per un periodo per ragioni lavorative, poi è nato l’amore che nell’agosto del 2006 ci ha portati al matrimonio. Un anno dopo dalla nostra unione è nata Emilia, mentre quattro anni dopo è stata la volta di Teresa, i nostri grandi amori”. Che Valentina Stangherlin sia una mamma affettuosa e protettiva lo si vede dal rapporto che ha con le sue bambine.
VALENTINA MAMMA
A Roma abbiamo una ‘Tata’ che mi aiuta a seguirle quando debbo assentarmi per lavoro, ma qui sono venuta da sola insieme a loro. Siamo arrivati domenica e ce ne andremo il 23; Emilia deve andre a scuola e più di una settimana non posso farle perdere. Quando lei era ancora piccola rimanevamo un mese intero a Sanremo, tutto il periodo in cui Duccio doveva lavorare”.
I FESTIVAL DI DUCCIO
Va ricordato, a tale proposito che Forzano ha diretto quattro Festival di Sanremo: nel 2010 con Antonella Clerici, l’anno dopo con Gianni Morandi, poi l’anno scorso e quest’anno con Fabio Fazio al quale il regista è legato anche da un’amicizia, essendo lui genovese ed il presentatore savonese. Non è un caso che proprio Forzano sia da sempre il regista della popolare trasmissione “Che tempo che fa”.
UN MUSICAL SU PAPA WOJTYLA
Valentina ci rivela che suo marito, una volta terminato Sanremo, si butterà a capofitto in un altro progetto che il 2 aprile lo vedrà debuttare in teatro a Cracovia con un importante musical dedicato a Karol Wojtyla. “Partiremo tutti per andare a vedere la prima, poi Duccio si sposterà in tournee, ma nei fine settimana dovrà sempre tornare a Milano per ‘Che tempo che fa’.
VALENTINA TRA TV E TEATRO
Valentina invece ha appena terminato un programma su Sky. “Si tratta di un reality che parla di emergenza veterinaria”. Nel frattempo sta ultimando la stesura di una piece che parla di mafia al femminile e che avrà la supervisione di Roberto Saviano.
SANREMO, IL MIO SOGNO DI BAMBINA
“Valentina ci parla del suo rapporto con il Festival di Sanremo. “Sono cresciuta in una famiglia dove tutti erano grandi appassionati di canzoni e quando c’era il festival ci riunivamo davanti al televisore per seguirlo. Ricordo che facevamo persino le ‘votazioni’. Quando la prima volta ho messo piede qui a Sanremo è stato per me come il coronamento di un sogno. Spesso mi sono vista il festival dalla sala regia, accanto a mio marito, ma quest’anno la sera rimango in casa con le mie bambine e lo vediamo da lì”. Duccio si fida molto dei miei consigli e quindi gli dico puntualmente le eventuali cose che noto durante i suoi spettacoli; come ad esempio una grafica da migliorare”.
DUCCIO E LE CIRIOLE TERNANE
Che rapporto ha Duccio Forzano con l’Umbria? “A Terni ho mamma e nonna, quindi capito abbastanza spesso. Duccio quando può viene anche lui ed apprezza moltissimo la nostra cucina. Va pazzo per le ciriole ternane e per il tartufo e non perde occasione per andare alla scoperta di trattorie e ristoranti sparsi tra Sangemini, Narni e la Valnerina”.
22/2/2014 ore 5:29
Torna su