17/10/2019 ore 23:10
Arrestato un narnese di 43 anni sorpreso lungo il raccordo Terni-Orte con 5.000 euro falsi addosso
Andava in giro con 5.000 euro falsi in macchina. La cosa non è sfuggita ai carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Amelia che hanno fermato l'uomo, un 43enne incensurato residente nel comprensorio narnese, la scorsa notte lungo il raccordo Terni-Orte. Il 43enne viaggiava in compagnia di un noto pregiudicato del luogo. I militari hanno notato in una zona defilata di un’area di sosta due uomini che stavano discutendo animatamente e che alla vista della pattuglia repentinamente modificavano il loro atteggiamento. Tale comportamento ha insospettito i carabinieri che decidevano di procedere al controllo dei due individui. Inizialmente veicoli e persone sembravano in regola, ma alcuni cenni di nervosismo palesati dai due fermati inducevano i militari ad approfondire i controlli,. I due venivano così accompagnati in caserma e qui, dopo la perquisizione personale, i militari rinvenivano nascosto nelle scarpe del 43enne, una busta in cellophane trasparente contenente numerose banconote, poi risultate false, per un importo complessivo di 5.030 euro. Le banconote recavano, in totale, solo sei sequenze matricolari che si ripetevano più volte ed erano suddivise in 50 pezzi da 100 euro, 1 da 20 euro e 1 da 10. L'uomo è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sono in corso accertamenti per scoprire la provenienza del denaro falso.
(Nella foto le banconote false sequestrate dai carabinieri)
10/2/2014 ore 11:50
Torna su