21/07/2019 ore 04:29
Terni: nasce per iniziativa di "E se domani", Agedo, l'associazione dei genitori di figli omosessuali
L'associazione “E se domani” Terni, ad un anno di attività, ha fatto nascere il gruppo Agedo. "Si tratta - si legge in un comunicato - dell'associazione nazionale costituita da genitori, parenti e amici di uomini e donne omosessuali, bisessuali e transessuali. Essa dal 1992 si impegna per fare da argine alle discriminazioni, alle ingiustizie, alle intolleranze cui sono soggetti i gay e le lesbiche affinché acquisiscano pari diritti, libertà e rispetto come tutte le altre persone con l'intento di far sì che nessuno abbia più a soffrire inutilmente per ignoranza di un fenomeno e per colpe inesistenti". Il gruppo è stato presentato a Terni alla presenza di Emanuele De Benedetti, presidente dell'Associazione “E se domani Terni”, l'assessora Stefania Cherubini della Provincia di Terni, l'assessore Daniela Tedeschi del Comune di Terni, Ettore Ciano, Paola Cipolla, psicologa – psicoterapeuta, Maurizio Bechi Gabrielli, responsabile dell'unità operativa “Il Sagittario” della Asl Umbria 2 di Terni, l'Associazione “Famiglie Arcobaleno Umbria” con Roberto Desi. "Abbiamo fortemente voluto questo incontro pubblico - ha spiegato il presidente dell'associazione “E se domani Terni”, Emanuele De Benedetti - per far conoscere alla città di Terni un'importante realtà nazionale, e per varare questa nostra nuova avventura insieme ai nostri familiari. È importante il sostegno di tutti, in particolare delle persone che ci sono a fianco ogni giorno perchè oggi non vi chiediamo soltanto di mostrare il vostro orgoglio di persone omosessuali, ma di mostrare ai nostri concittadini le vostre radici ed i vostri legami affettivi". L'incontro è servito anche a presentare la nuova realtà della "Famiglie Arcobaleno" Umbre, una realtà del territorio che va al di là di giudizi e discriminazioni. L'associazione “E se domani Terni” ha ringraziato la generosità degli amici di Agedo della sede di Roma per il sostegno e la vicinanza dimostrati.
26/1/2014 ore 3:05
Torna su