12/11/2019 ore 18:57
Narni Scalo: i carabinieri arrestano un 49enne che aveva picchiato la madre anziana per farsi dare 100 euro
Ha picchiato l'anziana madre per farsi dare dei soldi. Cento euro. E' successo a Narni Scalo dove i carabinieri della locale stazione hanno arrestato per estorsione e violenza privata un 49enne, anagraficamente residente a Narni, ma domiciliato a Terni. L’uomo, già noto alle forze dell'ordine e quindi "penalmente censito", avrebbe perso qualche tempo fa il lavoro ed ora è occupato saltuariamente in una cooperativa. Per questa ragione sarebbe andato a casa della madre per chiederle dei soldi. Insieme all'anziana donna ha trovato però anche la sorella di lui, che vive con la mamma e che sentendo il fratello chiedere del denaro, si è opposta schierandosi dalla parte della madre. Ne è nata una discussione che è diventata sempre più accesa, fino a quando l'uomo, vistosi negare il denaro, avrebbe dato in escandescenze. Preso dalla rabbia ha cominciato a buttare all'aria tutto quello che gli capitava a tiro, rompendo mobili e suppellettili. La sorella, nel tentativo di salvaguardare l’incolumità della madre quasi novantenne, ha cercato di far uscire dall’abitazione il fratello, ma quest'ultimo con uno spintone ha buttato lei fuori dalla porta di casa. Rimasto solo con la madre l’uomo avrebbe costretto la poveretta, arrivando a percuotendola, a farsi consegnare quei pochi soldi che erano in casa: 100 euro; poi si è allontanato rapidamente a bordo di una Ford Ka. A questo punto la sorella ha chiamato i carabinieri di Narni Scalo che si sono subito messi sulle tracce del 49enne. L'uomo è stato intercettato poco più tardi in casa sua, presso una zona della periferia di Terni. Quando i carabinieri lo hanno invitato a seguirlo non avrebbe opposto resistenza, così è stato accompagnato presso la caserma di Narni Scalo e qui, al termine dell'interrogatorio di rito fatto dal luogotenente Guglielmo Apuzzo che ha coordinato tutta l'operazione, è stato tratto in arresto per estorsione e violenza privata ed accompagnato in carcere a Sabbione.
16/1/2014 ore 17:45
Torna su