22/11/2019 ore 21:16
Orvieto: sorpresi a rubare rame in un capannone di Ponte Giulio, in manette un moldavo ed un rumeno di 40 anni
Un moldavo ed un rumeno, entrambi quarantenni ed incensurati, sono stati arrestati dai carabinieri di Orvieto per furto aggravato in concorso. I due sono accusati di aver rubato del rame da un magazzino della zona. militari, nel corso di un servizio in abiti civili, hanno notato nei pressi di un magazzino industriale nella zona di Ponte Giulio di Orvieto, un’autovettura station wagon parcheggiata in modo sospetto, quasi nascosta dalla fitta vegetazione ivi presente. I carabinieri decidevano di controllare l'area industriale, notando un grosso foro fatto nella recinzione metallica. Nel corso dell’appostamento i militari notavano le luci di alcune torce elettriche all’interno del capannone avendo così la conferma della presenza di alcune persone. I carabinieri hanno fatto irruzione nel magazzino dove hanno sorpreso i due stranieri che trasportavano capienti zaini colmi di cavi di rame, per circa 100 chili ed un valore di 1.000 euro. I due uomini, portati in caserma per gli accertamenti, al termine delle operazioni di foto-segnalamento ed identificazione, sono stati tratti in arresto in flagranza di reato. Non è la prima volta in questo periodo che i carabinieri di Orvieto assicurano alla giustizia ladri di rame; infatti nelle scorse settimane tre persone erano state arrestate perché sorprese ad asportare cavi di rame dalla vicina rete ferroviaria Roma-Firenze.
14/1/2014 ore 13:55
Torna su