10/08/2020 ore 22:54
Adescava minori su internet con monili e collanine, denunciato un bergamasco di 42 anni
Adescava minori su internet. E nella sua "rete" era caduto anche un ragazzino di Terni. Fortuna ha voluto che la mamma dello stesso si sia accorta di un sospetto scambio di mail tra l'uomo (poi denunciato) e suo figlio e si sia rivolta alla polizia postale. Protagonista un 42enne residente nel bergamasco, single, che aveva creato un profilo su un noto social network con un nome di fantasia per attirare le sue "vittime". Stando a quanto riferito dalla polizia l'uomo su internet vendeva monili e collanine a minorenni, chiedendo spesso come pagamento l’invio di foto e video anche a torso nudo. Una volta scattata la segnalazione da parte della mamma ternana, che è andata in questura per riferire di queste strane mail, contenenti spesso foto e viedo, che suo figlio aveva inviato al bergamasco, sono iniziate le indagini coordinate dal Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia, Massimo Casucci. L'uomo è stato denunciato per adescamento on-line di minori ai sensi della legge, entrata in vigore il 23 ottobre 2012, di ratifica della Convenzione di Lanzarote per la protezione dei minori dall’abuso e dallo sfruttamento sessuale. Ed è proprio per informare e sensibilizzare i ragazzi sulle insidie che si nascondono in Rete, che la Polizia Postale e delle Comunicazioni porta avanti ciclicamente degli incontri nelle scuole di tutto il comprensorio ternano, nell’ambito di progetti, coordinati dal Servizio Centrale di Roma, mirati ad un uso responsabile della Rete.
5/11/2013 ore 11:45
Torna su