20/01/2020 ore 22:23
I genitori dei gemellini maltrattati custodivano in casa due pistole cariche e dei fucili
I carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Amelia hanno effettuato un sopralluogo ed una perquisizione nell’abitazione dei coniugi di Guardea tratti in arresto nei scorsi giorni per aver maltrattato i loro figlioletti di due anni e mezzo. Nel corso delle operazioni, delegate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni, i carabinieri hanno proceduto al sequestro delle armi che, seppure detenute regolarmente, in quanto l’uomo risultava titolare di licenza di porto di fucile, le stesse non risultavano adeguatamente custodite secondo le norme vigenti ma semplicemente adagiate a ridosso di una parete di una camera. In totale sono stati sequestrati due fucili da caccia e due pistole, queste ultime peraltro rinvenute con il munizionamento inserito. Una in particolare è stata rinvenuta all’interno del comodino della camera da letto. Per tali motivi l’uomo è stato deferito per omessa custodia delle citate armi.
(Foto di repertorio, presa dalla Rete)
29/10/2013 ore 19:15
Torna su