18/10/2019 ore 05:28
Giovane violento arrestato e accompagnato in carcere, dovrà scontare 5 anni e mezzo
Un giovane di 22 anni è stato arrestato dalla polizia per un cumulo di pena residua a seguito di condanne divenute irrevocabili. Il giovane, stando a quanto riferito dalla questura, sin da giovanissimo avrebbe commesso reati di ogni tipo, dalla violazione della legge sugli stupefacenti al furto aggravato, dalla ricettazione alle lesioni e alle minacce. Nemmeono una volta diventato maggiorenne il ragazzo si sarebbe calmato. Il giovane è stato arrestato due volte nel 2012 per violenza e minaccia a pubblico ufficiale e per atti persecutori e danneggiamento. Sempre lo stesso anno gli è stato vietato l’ingresso alle manifestazioni sportive con la notifica del Daspo. Dall’inizio del 2013 è stato denunciato sei volte, fra l’altro, per lesioni, violenza e rissa, reati commessi anche ad Amelia e ad Orte. Il giovane avrebbe scatenato risse anche in presenza di bambini e di donne in stato di gravidanza. Il suo comportamento non è sfuggito agli agenti della 2° Sezione della Squadra Mobile, che hanno raccolto elementi di prova inconfutabili e li hanno inviati al giudice che ha emesso il provvedimento restrittivo. Ieri, gli agenti sono andati a prenderlo a casa per portarlo al carcere di via Sabbione. Dovrà scontare 5 anni, 6 mesi e 28 giorni di reclusione, cumulo di pena residua a seguito di condanne divenute irrevocabili.
18/10/2013 ore 13:15
Torna su