20/01/2020 ore 16:36
Piastra logistica Terni-Narni: a primavera del 2014 pronte le infrastrutture per il trasporto delle merci
“I lavori per la realizzazione della piastra logistica di Terni-Narni, in fase di costruzione a Maratta, sono in fase avanzata. Nella primavera prossima saranno pronte le infrastrutture per il trasporto su gomma delle merci. Con l’approssimarsi della conclusione dei lavori, diventa ora cruciale definire il percorso e le modalità per l’individuazione di un soggetto per la gestione dell’infrastruttura. In questo modo si potrà garantire un forte protagonismo delle aziende del settore trasporti e logistica, o altrimenti interessate, del territorio. La corretta e tempestiva definizione della gestione è fondamentale affinché l’opera possa essere messa in piena operatività e possa esplicare appieno gli effetti benefici attesi per il tessuto economico ternano e regionale”. Lo ha sottolineato l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti, Silvano Rometti, incontrandosi per discutere di questi aspetti, nella sede di Confindustria a Terni, con gli imprenditori del settore trasporti di Confindustria Umbria. L’incontro, al quale ha preso parte il presidente di Confindustria Umbria Umbro Bernardini, è stata l’occasione per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori avviati nell’agosto 2012 e sulle prospettive di sviluppo e messa in operatività della piastra logistica. “Il sistema delle piattaforme logistiche di cui doteremo l’Umbria per la movimentazione delle merci dell’area Terni-Narni, dell’Altotevere e di Foligno – ha ricordato Rometti – è cruciale per lo sviluppo del sistema economico e produttivo dell’intera Umbria. La base logistica intermodale di Terni-Narni permetterà di superare la marginalità logistica del bacino ternano, da sempre interessato da grandi transiti e da esigenze di movimentazione ed esportazione delle merci, inserendolo in due corridoi trasversali di notevole rilievo commerciale: quello che parte dal porto di Civitavecchia, attraversa l’Umbria e arriva al porto di Ancona attraverso l’interporto di Orte e Jesi e le piastre di Terni e Foligno, e quello che va dall’interporto di Frosinone fino a Pescara passando per l’interporto d’Abruzzo. Sarà, pertanto, parte integrante della piattaforma logistica territoriale dell’Italia centrale. Con la realizzazione della piastra, le imprese del territorio potranno usufruire di nuovi servizi per razionalizzare i trasporti e ridurre i relativi costi”. “Le prospettive legate alla gestione e alla messa in funzione della piastra logistica – ha concluso l’Assessore Rometti – saranno oggetto, a breve, di un ulteriore incontro con la partecipazione di Sviluppumbria e dei soggetti istituzionali interessati”.
27/9/2013 ore 9:35
Torna su