21/11/2019 ore 07:14
Massacra di botte la moglie davanti alla figlia di 10 anni, "allontanato" marito violento di 33 anni
Ieri sera, i carabinieri della stazione di Papigno, hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelaredi “allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla persona offesa” nei confronti di un 33enne ucraino. L'uomo, un operaio, pregiudicato, da tempo residente a Terni, è accusato di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia nei confronti della moglie. La donna,casalinga, anch’essa di origine ucraina, nel periodo compreso tra febbraio e maggio 2013, sarebbe stata oggetto di continue vessazioni, minacce e violenze sia fisiche che psicologiche da parte dell’uomo; violenze che sarebbero state fatte anche in presenza della figlia di 10 anni. Lo scorso maggio la donna è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso ai quali aveva dichiarato che il marito l’aveva dapprima colpita con pugni al volto e al collo e poi, una volta caduta a terra, aveva continuato a darle forti calci al costato, al seno e alle braccia.
18/8/2013 ore 13:18
Torna su