17/07/2019 ore 14:59
Terni: la Asl Umbria 2 si farà carico della gestione diretta della casa di riposo dove avvenivano i maltrattamenti
Sarà l’Azienda sanitaria Umbria 2, per conto della magistratura, a farsi carico della gestione diretta della casa di riposo di Terni nella quale la Guardia di Finanza avrebbe riscontrato ripetuti maltrattamenti nei confronti delle persone ospitate. E' quanto riferisce l’assessore regionale alla sanità, Franco Tomassoni. L’assessore Tomassoni, esprimendo apprezzamento per il lavoro svolto dalla Guardia di Finanza, auspica che la magistratura faccia pienamente luce sulla vicenda a tutela delle persone coinvolte e di tutta la comunità umbra. Inoltre, ha rinnovato “la ferma volontà della Regione Umbria di intensificare sempre di più l’attività di vigilanza e controllo delle strutture convenzionate”. L’assessore Tomassoni ha quindi ricordato che “proprio in questa direzione va il protocollo d’intesa, già operativo e in corso di aggiornamento, tra Regione Umbria e Comando regionale della Guardia di Finanza, e quello sottoscritto di recente con il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute (Nas). Scopo di entrambi i documenti – ha riferito l’assessore – è quello di migliorare l’efficacia e l’efficienza dei controlli e delle attività di vigilanza volte a garantire il diritto alla salute dei cittadini. Gli accordi di collaborazione consentiranno alla Regione Umbria e alle Forze dell’Ordine di migliorare la gestione ed il controllo delle attività nel campo della salute anche attraverso una politica concordata degli interventi preventivi sul territorio regionale e un’analisi delle criticità”.
10/7/2013 ore 0:55
Torna su