18/07/2019 ore 12:47
Biciclette rubate in casa di rumeni, erano pronte per essere spedite e rivendute in Romania
Agenti della Squadra Volante della questura di Terni durante un controllo domiciliare in casa di una famiglia di rumeni, hanno rinvenuto numerose biciclette risultate rubate. I cicli (sette in tutto) erano accatastati nel soggiorno. Erano in buono stato e sono risultati di provenienza furtiva ed acquistate a prezzi irrisori dai rumeni da un cittadino marocchino, ancora da identificare, per essere poi spedite in Romania, dove sarebbero state rivendute. Alla luce di questo ritrovamento e dei successivi accertamenti, i documenti del nucleo familiare rumeno sono ora all’esame dell’Ufficio Immigrazione, che valuterà la sussistenza dei requisiti che permettono ai cittadini di questo paese di soggiornare in Italia in quanto appartenenti all’Unione Europea. Le biciclette sequestrate possono essere visionate dai potenziali proprietari nell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura.
5/7/2013 ore 14:01
Torna su