17/07/2019 ore 14:29
Segnalato un ternano che affittava stanze in nero a stranieri, tra i quali uno spacciatore
Un cittadino egiziano di 24 anni, regolare in Italia e residente in provincia di Milano, è stato fermato, in via Goldoni, dalla Volante per un controllo di routine. Dato che dal permesso di soggiorno risultava che era residente a Cologno Monzese, gli è stato chiesto cosa facesse a Terni ed egli ha risposto di essere in città da 20 giorni e di aver preso un appartamento in affitto. L'uomo ha anche spiegato agli agenti di pagare 220 euro al mese e di averne dati al locatore 200 come caparra. Il nervosismo mostrato dallo straniero e le risposte date a fatica, hanno indotto gli agenti ad effettuare una perquisizione personale e dalle tasche dello straniero è uscito un involucro contenente una sostanza marrone, che è risultata essere hashish. Il controllo è proseguito nella sua abitazione, dove gli agenti hanno appurato che egli aveva a disposizione solo una camera e le altre erano state affittate ad altri stranieri. Nel cassetto del comodino della sua camera da letto, gli agenti hanno trovato altri due involucri di carta stagnola, contenenti sempre dell’hashish, per un totale con il precedente di 12,1 grammi. Accanto agli involcuri c'era un coltello richiudibile, con la lama sporca della stessa sostanza ed un rotolo di pellicola trasparente. La droga è stata sequestrata, l’egiziano è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio ed il locatore non solo è stato sanzionato al pagamento di una multa di 320 euro per aver affittato a nero l’appartamento, ma è stato segnalato anche all’Agenzia delle Entrate.
29/4/2013 ore 15:49
Torna su