18/07/2019 ore 13:27
Terni: i Lions organizzano un concorso di idee e progetti per migliorare la vita della città
Terni2020: un concorso di idee e progetti per migliorare la vita della città dedicato a tutti i giovani ternani. E’ quello bandito dai Lions club Terni Host e San Gemini- Terni de Naharti che avrà come epilogo un forum che si svolgerà a giugno e coinvolgerà tutte le forze della città: dal mondo associativo a quello imprenditoriale fino a quello universitario. Il concorso, completamente gratuito, si propone l’obiettivo di sensibilizzare le giovani professionalità e di individuare moderne progettualità per la realizzazione di attività innovative che possano creare o migliorare opportunità nel mondo del lavoro per la comunità ternana. È riservato a tutte le persone fisiche singole o organizzate in gruppo residenti nella provincia di Terni di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Tutte le domande dovranno pervenire entro e non oltre il 30 maggio all’indirizzo della segreteria del concorso: terni2020@gmail.com. Per proporre la propria candidatura è richiesta la compilazione del modulo di adesione on line pubblicato, insieme al bando, all’indirizzo www.lionsternihost.it ed allegare in formato Pdf tutti i relativi documenti. Le sezioni per il quali si può concorrere sono: ambiente e green economy, informatica, turismo, cultura e arte, lavoro e salute. “Rispetto a pochi anni fa - dicono i Presidenti dei club “Terni Host” e “San Gemini Terni de Naharti”, Michele Martella e Federico Carli - le prospettive, anche a breve termine, della nostra comunità sono sicuramente meno rosee: rischiamo di perdere istituzioni importanti (Asl, Provincia e i molti enti collegati) ma soprattutto la crisi economica e sociale è evidente sia per le grandi aziende, chimiche e siderurgiche, sia per le attività commerciali, con un tasso di disoccupazione giovanile ai primi posti di una già sconsolante graduatoria. Per migliorare questa difficile situazione anche i Lions, come altri, vogliono dare un contributo e i nostri Clubs propongono un service di studio e proposta articolato in un concorso di idee che si concretizzerà in un convegno in cui coinvolgere anche le autorità cittadine, le associazioni non partitiche e gli economisti”.
18/4/2013 ore 19:43
Torna su