12/11/2019 ore 22:48
Provincia: bilancio di fine anno, il presidente Polli "servizi garantiti, nonostante i tagli"
“E’ stato un anno molto difficile dal quale usciamo, però, con la consapevolezza che la speranza e l’impegno non sono mancati e non mancheranno nemmeno nel 2013”. Ha esordito con queste parole il presidente della Provincia di Terni Feliciano Polli che, insieme alla giunta di Palazzo Bazzani, ha tenuto la tradizionale conferenza stampa di fine anno. Il presidente ha ricordato che “la Provincia, nonostante le difficoltà tremende dovute ai tagli e alle incertezze sul futuro a causa dei provvedimenti del governo sulla soppressione di questi enti, è riuscita a mantenere inalterati i servizi essenziali al cittadino assicurando lo svolgimento delle principali funzioni assegnategli dalla legge. Tagliare le Province – ha ricordato Polli – significa risparmiare 10miliardi di euro su 800miliardi totali. Questo dà l’idea di quanto sia sbagliato fare una riforma della pubblica amministrazione a spot e a pezzi, senza un piano organico che invece è certamente necessario. Sono infatti convinto che la pubblica amministrazione italiana debba essere riformata perché adesso costa troppo e rischia di non garantire servizi di qualità, ma va fatto un lavoro omogeneo e serio”. Il presidente ha poi elogiato quanto l’Umbria nel suo complesso, come soggetti istituzionali, sociali e civili, è riuscita a fare in termini di riforme. “Siamo riusciti a chiudere un percorso che aveva come obiettivo l’integrità e la crescita dell’Umbria nel suo complesso, non la salvaguardia di un singolo ente e questo è stato un risultato di grandissimo valore”. Il presidente ha messo in risalto i dati economico-finanziari che hanno caratterizzato gli ultimi anni di gestione e in particolare il 2012. “I trasferimenti – ha reso noto – sono scesi del 54%, passando dai 39 mln di euro del 2008 ai 18 di quest’anno, la spesa complessiva è calata del 34% perché dai 66,5mln del 2008 si è arrivati ai 43,9 attuali, così la spesa corrente è diminuita del 28%, passando da 52,9 mln a 38,3. L’amministrazione, sin dall’inizio ha attuato una politica seria e rigorosa, tagliando del 10% il costo del personale, ma soprattutto abbattendo del 65% la spese per gli incarichi esterni che da 500.000 euro del 2008 è scesa a 179.000 euro del 2012. Abbiano una sola auto di rappresentanza e un avanzo di tesoreria di ben 11 mln di euro che finora non abbiamo potuto utilizzare per pagare i fornitori a causa del patto di stabilità”. Rispondendo ad alcune domanda di natura politica, il presidente Polli ha colto l’occasione anche per spiegare la sua scelta di chiedere la deroga al Pd per le candidature alle primarie parlamentari. “Non è stata una scelta strumentale – ha affermato – ma una decisione dettata dal senso di responsabilità e anche dalle sollecitazioni provenienti da diversi ambienti della società e ai quali volevo dare una risposta per cogliere quelle esigenze”. Sulla questione sanità Polli ha elogiato la riforma regionale ed ha ricordato quanto sia importante Terni anche per la presenza dell’azienda sanitaria. “Questa è una città importante, è il secondo polo umbro ed è un territorio che si affaccia su altre aree importanti, prima fra tutte quelle del Lazio centro-settentrionale che rappresenta un bacino notevole anche per i nostri poli sanitari. Per questo la Regione dovrà tener conto fino in fondo del ruolo di Terni al momento della definizione della sede della nuova Asl, perché scelte diverse risulterebbero poco comprensibili dal punto di vista della funzionalità e del bacino di attrazione”.

I DATI

FORMAZIONE PROFESSIONALE – CFP: 567 allievi nel 2012/2013 e nuovi corsi anche per ragazzi in età 16-18 anni. Risorse investite: 6 milioni di euro nell’ultimo triennio. Dal 2009 a tutto il 2012 sono stati investiti oltre 12 milioni di euro.

WORK EXPERIENCE - Per ridurre il gap tra domanda e offerta di lavoro e consentire alle aziende di avere sempre più figure professionali adatte al fabbisogno. Sono state messe a disposizione risorse del Fondo sociale europeo pari a oltre 500.000 euro per la costituzione di un catalogo di imprese per dare opportunità di lavoro a disoccupati e inoccupati. Le work experience hanno raddoppiato, in fatto di successo lavorativo, i risultati dei tirocini formativi.

E’ stato emanato un BANDO PER L’AGGIORNAMENTO E LA RIQUALIFICAZIONE PROFESSIONALE dedicato alle aziende nei settori: artigianato, servizi sociali, energie rinnovabili e green economy, agricolo, agroalimentare e turistico-ricettivo per complessivi 1.200.000 euro

RIQUALIFICAZIONE PER CASSAINTEGRATI: bando con risorse pari a 400.000 euro

ACCORDO PROVINCIA-CAMERA DI COMMERCIO – Per il secondo anno consecutivo è stato firmato il protocollo d’intesa per consentire a giovani studenti di frequentare stage in aziende nel settore del management e della gestione d’azienda.

PROGETTO SILLA – E’ un progetto riguardante l’estensione degli sportelli del lavoro in tutti i comuni della provincia di Terni, facilitando così l’accesso delle persone ai servizi per l’impiego.

SCUOLE E UNIVERSITA’
Prima classe articolata in chimica e meccanica. E’ il frutto di un accordo con Itis Terni, insieme a Comune Terni e Ufficio scolastico per la realizzazione della prima classe mista in settori specifici. Secondo anno dei tirocini formativi neolaureati negli uffici giudiziari.

FACOLTA’ DI MEDICINA – La Provincia di Terni, insieme a tutti gli altri enti, ha raggiunto un obiettivo importantissimo come quello dell’apertura della nuova sede di Medicina. E’ un risultato di straordinaria importanza per garantire un futuro universitario anche a Terni.

AMBIENTE ED EMERGENZE
Il risultato più importante è sicuramente quello di essere riuscito a sbloccare e risolvere la questione dei rifiuti della Ecorecuperi di Vascigliano di Stroncone autorizzando la rimozione e il conferimento degli stessi alla discarica Ast di Terni. Sul piano delle emergenze moltissime sono state le attività e le risorse investite sia per fronteggiare la neve che per gli incendi estivi. Grande impegno tecnico e progettuale anche per la recente alluvione di Orvieto dove si è già approntato il piano di intervento per la messa in sicurezza del Paglia e per il ripristino in tempi rapidi della sicurezza stradale.

PROGETTI SUL SOCIALE - Bandi per giovani e per integrazione degli immigrati: oltre 1 milione di euro finanziati dalla UE.

PATRIMONIO – L’amministrazione provinciale ha proceduto ad una serie di alienazioni che hanno già portato alla vendita di due locali-bar e alla manifestazione di interesse per altri immobili. Per quanto riguarda Villalago di Piediluco si cerca il gestore per far sì che il bene diventi un veicolo turistico e promozionale di tutta l’area. Per Villa Paolina di Porano è stata invece già stipulata la convenzione con il Cnr.

CACCIA – Un ottimo risultato è stato anche il pronunciamento del Tar sul raddoppio della quota di iscrizione all’Atc n. 3 che ha dato ragione alla Provincia e all’Atc stesso. Questo ha consentito di riprendere speditamente il cammino verso il completamento del piano di gestione faunistico-venatoria a livello provinciale.

TURISMO – Da sottolineare il successo della prima edizione dell’Umbria water festival che ha visto susseguirsi, dal 17 al 20 maggio, più di 300 iniziative rivolte a sottolineare il profondo legame che l’Umbria ha con l’elemento Acqua, suddivise in 8 aree tematiche: didattica, esposizioni, spazio incontri, sport, escursioni, spettacoli, gastronomia e benessere.
64 Comuni umbri hanno partecipato attivamente all’evento proponendo specifiche attività, concerti, convegni di spessore internazionale, 38 esposizioni a tema acqua, con particolare focus sulla fotografia, senza tralasciare la pittura, il design e architettura – a questo proposito si ricorda la mostra “Scatti aerei di UWF” che dal 4 gennaio al 18 gennaio si potrà visitare alla chiostrina della Biblioteca comunale di Terni, in piazza della Repubblica e realizzata in collaborazione con l’Atc e il Comune di Terni. Realizzata con immagini di alcuni tra i più rappresentativi fotografi ternani). E’ stata inoltre conclusa la gara per la nomina del nuovo direttore del Palazzo del gusto di Orvieto e si è dato seguito all’accordo di collaborazione con la città cinese di Xiangyang, Provincia dell’Hubei, in collaborazione con il Ministero degli Esteri, Il Centro estero e la Regione.
29/12/2012 ore 1:58
Torna su