12/11/2019 ore 15:40
Costringono una 15enne a iniettarsi eroina, arrestato un 28enne ed una 24enne
Minorenne, costretta a iniettarsi una dose di eroina da una coppia di giovani. La polizia di Terni, in collaborazione con quella di Rieti, ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di due spacciatori residenti nella provincia sabina. Gli arrestati, un 28enne calabrese residente a Rieti e una reatina di 24 anni residente a Contigliano (RI), sono accusati non solo di avere venduto, ma anche direttamente somministrato a una quindicenne di Rieti una dose di eroina che aveva provocato alla ragazza un'overdose. La giovane il 21 novembre scorso era arrivata a Terni con il treno per acquistare eroina da fumare, ma alla fine i due spacciatori l’avrebbero di fatto costretta ad accettare l’iniezione che le è risultata quasi fatale. Quando la quindicenne si è sentita male, i due sono scappati abbandonandola in stato di incoscienza nella zona del parcheggio delle ex Officine Bosco, nei pressi della stazione ferroviaria. Solo grazie alla telefonata al 113 di un passante è stato possibile ricoverare tempestivamente la sventurata, salvandole la vita. Le indagini degli agenti della Sezione Narcotici della Squadra Mobile hanno portato all'individuazione degli autori del fatto e il Pm Raffaella Gammarota, ha richiesto la misura restrittiva della libertà personale, immediatamente concessa dal Gip di Terni, Maurizio Santoloci. Le accuse di cui dovranno rispondere i due arrestati sono spaccio di sostanze stupefacenti, lesioni come conseguenza di altro delitto (per l’overdose), e omissione di soccorso. Il 28enne è stato rinchiuso nel carcere di Rieti, mentre la 24enne è stata condotta nella sezione femminile della casa circondariale ternana.
30/11/2012 ore 13:46
Torna su