24/07/2019 ore 08:35
Terni: pronto il progetto del nuovo ponte pedonale che passerà "sopra" alla stazione
Un nuovo "ponte" pedonale che scavalcherà a sette metri di altezza il fascio dei binari della stazione ferroviaria di Terni. Il progetto preliminare è stato presentato ufficialmente. L'assessore regionale alle Infrastrutture, Silvano Rometti, ha presentato l'opera che prevede il percorso pedonale sopraelevato, principale intervento del Progetto integrato territoriale (“Pit”) del Comune di Terni, denominato “Stazione accessibile. Integrazione delle politiche di riqualificazione del centro urbano di Terni”. Rometti ha espresso soddisfazione e apprezzamento per la modalità del concorso di idee scelta dal Comune di Terni “dando così attuazione – ha rilevato – alla legge regionale per la promozione della qualità nella progettazione architettonica, al fine di innalzare la qualità dell’opera cui è affidata una importante valenza funzionale e simbolica”. “La Regione – ha ricordato Rometti – ha scelto lo strumento attuativo dei ‘Pit’ e ha concentrato sulle stazioni ferroviarie di Terni e di Perugia Ponte San Giovanni le risorse comunitarie del Por Fesr 2007-2013 per il potenziamento delle infrastrutture di trasporto locale e dei collegamenti nelle aree urbane, integrati con opere di riqualificazione urbana, ritenendo l’intervento su questi nodi strategico per la riorganizzazione dei servizi su rotaia e gomma, per garantire migliori condizioni di accessibilità, vivibilità, attrattività e sicurezza, per rafforzare la rete regionale di città”. Per l’attuazione del “Pit” di Terni “la Regione ha siglato una convenzione con il Comune di Terni; è previsto un cofinanziamento regionale di circa 5 milioni di euro, a valere sui fondi europei – ha detto ancora Rometti – per la realizzazione del percorso pedonale sopraelevato, di nuovi parcheggi, di interventi per il decongestionamento del traffico veicolare. Tutte le opere dovranno essere ultimate entro il 30 giugno 2015, pena la revoca dei fondi comunitari”. “La sfida di ridefinire la connessione del sistema infrastrutturale alle aree della città e rendere la città stessa la ‘porta’ dell’Umbria – ha rilevato ancora – non solo è stata colta dal Comune di Terni, ma ha suscitato notevole interesse anche fra i progettisti”. “Lo dimostrano – ha aggiunto l’assessore regionale alle Infrastrutture Rometti - le ben 34 proposte giunte dall’Italia e da altri Paesi europei per il concorso di progettazione del percorso pedonale sopraelevato, fra cui l’apposita Commissione ha scelto il progetto vincitore che presentiamo oggi, dello studio londinese McDowell+Benedetti Architets Llp che ha collaborato con professionisti italiani. Un percorso di 200 metri che correrà sopra il livello dei binari, in continuità con le vie del centro, fra il parcheggio previsto in via Proietti Divi e l’attuale atrio est dove verrà spostato l’ingresso principale della stazione ferroviaria, e che si candida ad essere uno dei simboli della Terni di domani”. Per la realizzazione dell’opera, per la quale è in corso la progettazione definitiva, è previsto un costo complessivo di circa 4 milioni e 300mila euro, di cui l’80% a valere sui fondi comunitari Por Fesr 2007-2013. “Con il collegamento pedonale sopraelevato – ha concluso l’assessore Silvano Rometti – viene dato anche il via alla riqualificazione e valorizzazione dell’ambito urbano nord del centro città, che comprende il piano di interventi nell’area ex Bosco e degli ambiti adiacenti alla stazione ferroviaria. Di grande importanza è inoltre il percorso che è stato attivato con Rfi e Centostazioni spa, con cui è stato raggiunto un primo accordo per la realizzazione dell’opera e sono state poste le basi per la futura valorizzazione della stazione quale luogo di servizi per i passeggeri e per l’intera città”.
9/11/2012 ore 2:28
Torna su