21/05/2019 ore 20:41
Denunciati tre cacciatori per false attestazioni, rischiano una condanna fino a tre anni
Tre cacciatori ternani sono stati denunciati dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura per false attestazioni. I tre, nel compilare la richiesta per il rilascio della patente di caccia, avevano dichiarato la mancanza di condanne penali a loro carico. Un falso, in quanto gli agenti della Squadra Amministrativa, nell'accertare la veridicità delle dichiarazioni effettuate tramite autocertificazione, hanno riscontrato il contrario. I tre sono stati così denunciati all’Autorità Giudiziaria: rischiano tutti una condanna fino a tre anni, mentre verrà loro rifiutata la patente di caccia. La legge prescrive infatti che, oltre alla conseguenze di tipo penale, in caso si riscontri la falsità delle dichiarazioni, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, in questo caso, non essendo ancora stata rilasciata l’autorizzazione richiesta, è stato avviato il procedimento di diniego.
31/10/2012 ore 15:26
Torna su