24/07/2019 ore 08:46
Scoperti spacciatori tunisini a Borgo Bovio, un arresto e due denunce
Un arresto e due denunce. Questo il bilancio di un'operazione che ha visto gli agenti della Volante intervenire in un'abitazione di Borgo Bovio, dove era stato segnalato un movimento di spacciatori nordafricani. Nell’abitazione sono stati rintracciati tre cittadini tunisini, ad uno dei quali il giorno precedente era stato notificato il provvedimento di espulsione. Gli altri, due fratelli di 29 e 43 anni, pregiudicati, sono risultati gravati da numerosi precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti e di irregolarità sul soggiorno. Nel corso della perquisizione il 29enne, si è opposto con violenza agli agenti, provocando in tal modo ad uno di essi lesioni personali giudicate guaribili in 7 giorni. Per questo motivo è stato tratto in arresto nella flagranza del reato di violenza, minaccia e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. La perquisizione ha consentito di rinvenire e sequestrare la somma in contanti di circa 600 euro, in banconote di piccolo taglio, materiale solitamente utilizzato per il confezionamento di dosi di stupefacente, due bilancine elettroniche e sostanze da taglio. I due fratelli sono stati denunciati per la detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, in concorso, uno dei due anche perchè clandestino. Quest’ultimo, giudicato con rito direttissimo, è stato condannato dal Tribunale di Terni a 5 mesi di reclusione, con patteggiamento della pena. Rimesso in libertà, l'Ufficio Immigrazione della questura gli ha notificato il provvedimento di espulsione e lo stesso è stato accompagnato presso il Centro di Identificazione ed espulsione di Modena.
(Foto di repertorio, presa dalla Rete)
23/10/2012 ore 10:23
Torna su