21/10/2019 ore 15:29
Litiga con la moglie davanti ai figli piccoli, poi aggredisce gli agenti e viene arrestato
Agenti della Squadra Volante sono intervenuti nel quartiere di Gabelletta dove era stata segnalata una lite famigliare. Sul posto gli agenti hanno trovato due coniugi in separazione che stavano discutendo animatamente, in quanto la moglie sembra volesse impedire al marito di portare con sé i due figli minori, presenti alla lite. Dopo un primo colloquio con i poliziotti, l’uomo, un 32enne di origini campane ma residente a Terni, sembrava essersi rassegnato ed ha chiesto di entrare in casa per prelevare alcuni effetti personali. Una volta dentro, però l'uomo ha ricominciato a inveire contro la donna e dopo averle scagliato addosso delle suppellettili, ha tentato di aggredirla. Gli agenti lo hanno bloccato, ma l’uomo è riuscito a divincolarsi e ad avventarsi contro di loro, colpendoli con calci e pugni. Alla fine l'uomo è stato bloccato ed arrestato. Il 32enne è stato trattenuto in camera di sicurezza sino a questa mattina, quando è stato condotto davanti al giudice che lo ha condannato a otto mesi di reclusione per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale (entrambi gli agenti, nella colluttazione, hanno riportato lesioni guaribili in 10 giorni s.c.). La pena è stata sospesa e l’uomo è stato rimesso in libertà.
22/5/2012 ore 0:54
Torna su