21/10/2019 ore 15:50
Terni: dal 21 al 24 maggio in piazza Europa visite ed ecografie con specialisti di malattie tiroidee
Visite ed ecografie in ospedale e in uno stand che sarà allestito in Piazza Europa. E un incontro con gli specialisti delle malattie tiroidee e con i rappresentanti delle istituzioni locali che si terrà nei locali del Centro Salute Donna. E’ questo in sintesi il calendario delle iniziative che l’A.U.Ma.T (associazione umbra malati tiroidei) e l’azienda ospedaliera di Terni hanno organizzato per la prossima settimana in occasione della giornata mondiale della tiroide. “La tiroide è donna, prenditi cura di lei” invita le donne ternane, da lunedì 21 a giovedì 24 maggio, a recarsi al quinto pianto dell’ospedale, nel reparto di endocrinologia, dalle 10,30 alle 13, per sottoporsi a visite ed ecografie mirate al controllo del funzionamento della tiroide. L’iniziativa sarà coordinata da Camillo Giammartino, responsabile del reparto di Endocrinologia dell’Azienda Ospedaliera di Terni. Per fare la visita basta prenotarsi al numero 0744 205387. Venerdì 25 maggio i controlli proseguiranno in piazza Europa, dalle 9 alle 19, nello stand allestito per visite ed ecografie gratuite. La chiusura della settimana dedicata alla prevenzione si chiude sabato 26 maggio, alle 9, al Centro Salute Donna dell’ospedale di Terni, con l’incontro con gli specialisti delle malattie tiroidee e i rappresentanti delle istituzioni locali. “L’A.U.Ma.T – dice il presidente, Elio Proietti - è un’associazione che ha l’ambizione di essere punto di riferimento di migliaia di persone affette da patologie tiroidee. Convinti che la prevenzione è fondamentale per combattere una malattia che è in costante aumento”. L’Aumat è nata come onlus a supporto del paziente affetto da malattie tiroidee. Ed è nata con per contribuire a risolvere i problemi che il paziente incontra quando incrocia il mondo della sanità: accoglienza, informazione, comunicazione, integrazione. Non è un caso che uno dei fondatori è Camillo Giammartino, responsabile del reparto dedicato alle patologie tiroidee del Santa Maria. “Per raggiungere questi obiettivi – dice Elio Proietti - i soci fondatori (malati, sostenitori, medici) offrono volontariamente il proprio tempo ponendo al centro le esigenze del malato. Le principali attività dell’associazione sono l’informazione, la divulgazione di materiale, il volontariato tra i degenti dell’ospedale, l’organizzazione di convegni e spettacoli di beneficienza”.
20/5/2012 ore 5:49
Torna su