21/10/2019 ore 15:05
Terni: attenzione a smaltire secondo la legge gli olii usati, controlli severi della Forestale
In questi ultimi giorni si stanno verificando controlli a tappeto da parte del Corpo Forestale dello Stato, tesi a verificare il corretto smaltimento degli olii di frittura, presso ristoranti, trattorie, pizzerie, rosticcerie e similari, della nostra provincia. Confcommercio Terni ricorda che sono due gli obblighi da onorare: l’adesione al C.O.N.O.E. (Consorzio Obbligatorio Nazionale e trattamento Oli e grassi vegetali ed animali Esausti) e lo stoccaggio e conferimento del rifiuto ad aziende, autorizzate dal C.O.N.O.E. Per quanto concerne l’iscrizione al Conzorzio la Confcommercio ha provveduto direttamente ad effettuarla per conto delle imprese associate (senza alcun costo per queste ultime). La mancata iscrizione al CONOE prevede la sanzione da un minimo di € 8.000 ad un massimo di € 45.000). ti a ditte specializzate, si sottolinea come sia necessario, da parte delle imprese produttrici del rifiuto, verificare che le stesse siano autorizzate dal C.O.N.O.E.. In caso contrario infatti, le sanzioni che vanno da 260,00 a 1.550,00 Euro saranno applicate sia al ristoratore sia alla ditta raccoglitrice del rifiuto.
11/5/2012 ore 1:00
Torna su