10/12/2019 ore 09:14
I carabinieri di Rieti smantellano un grosso giro di prostituzione, venti le straniere coinvolte e residenti a Terni
Un night trasformato in una sorta di casa d'appuntamento, con un grosso giro di ragazze straniere che vi si prostituivano. Alla fine dell'operazione tre persone sono state arrestate dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del comando provinciale di Rieti. I militari hanno agito in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare di sottoposizione agli arresti domiciliari, con l’accusa di concorso in sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, un 51enne ed un 47enne di Rieti e una dominicana domiciliata a Terni. Le indagini sono iniziate nel mese di gennaio 2011, quando uno dei fermati ha inaugurato un night a San Giovanni Reatino. I carabinieri vennero ben presto a conoscenza che nel locale veniva esercitata l’attività di prostituzione ed accertarono il reato di favoreggiamento e sfruttamento. Sarebbero state una ventina le prostitute straniere (russe, rumene, dominicane e venezuelane), tutte domiciliate a Terni, che lavoravano all'interno del night. Uno degli arrestati aveva il compito di autista, ovvero di trasportare a bordo di pulmini le ragazze dai loro alloggi di Terni fino al night di Rieti. Dopo circa tre mesi di attività il titolare del locale era stato costretto a chiudere il locale, in quanto sprovvisto delle necessarie autorizzazioni. I Carabinieri nel corso delle indagini hanno identificato una trentina di clienti (provenienti dal reatino e dalla zona di Roma) i quali avrebbero confermato la consumazione di rapporti sessuali a pagamento, con le modalità emerse dalle indagini.
(foto di repertorio, presa dalla Rete)
20/4/2012 ore 0:53
Torna su