22/10/2019 ore 20:28
Terni: Arpa e Provincia insieme per intensificare i controlli ambientali in tutto il territorio
E’ stata presentata a Palazzo Bazzani la nuova convenzione tra la Provincia di Terni e l’Arpa per i controlli ambientali. All'incontro erano presenti il presidente della Provincia Feliciano Polli, l’assessore all’Ambiente Fabrizio Bellini, il dirigente del settore Paolo Grigioni, il direttore regionale di Arpa Svedo Piccioni e quello provinciale di Terni Adriano Rossi. In base alla convenzione si rinnovano le funzioni principali in materia ambientale svolte dall’Arpa, con particolare riferimento al monitoraggio della qualità dell’aria, dell’analisi dei rifiuti, dell’inquinamento elettromagnetico e degli odori. Attraverso la convenzione, da 250mila euro, Arpa effettuerà il monitoraggio delle polveri sottili, dell’incidenza del traffico veicolare, di quella degli impianti termici civili e industriali, delle emissioni al camino delle attività produttive, fornendo i necessari supporti tecnici alle istruttorie relative agli impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili e alla gestione delle attività dei siti contaminati. La convenzione introduce un’importante novità costituita dall’accordo, e relativo finanziamento di 50mila euro, per lo studio degli odori nell’area Narni-San Liberato che sarà condotto entro il 2012 in collaborazione con il Politecnico di Milano. Per quanto riguarda le centraline di rilevamento della qualità dell’aria, il dirigente provinciale Grigioni e il direttore di Arpa Terni Rossi hanno affermato che sei delle attuali 13 centraline sul territorio provinciale di Terni entreranno a far parte della rete di monitoraggio regionale. Per esse si stanno eseguendo, senza interruzione di operatività, lavori di adeguamento tecnico per 800.000 euro. Delle sei centraline, tre saranno dislocate a Terni, una a testa a Narni, Amelia e Orvieto. Al termine di ogni anno Arpa fornirà alla Provincia un quadro conoscitivo sullo stato dell’ambiente nel territorio provinciale con una valutazione dei risultati ottenuti. Il presidente Polli e il direttore regionale di Arpa Piccioni hanno sottolineato l’importanza della rinnovata collaborazione fra i due enti , “essenziale – hanno sottolineato entrambi – per superare le difficoltà dovute alla crisi e dare quel valore aggiunto costituito da impegni concreti sul versante dell’ambiente e risposte certe ai cittadini”. “Questa collaborazione tecnico-politica – ha aggiunto il presidente Polli – ha dato i suoi positivi risultati su vicende come quella di Vascigliano, contribuendo, conseguentemente, a produrre effetti anche sulla discarica delle acciaierie. La convenzione finora ha funzionato ed è da qui che dobbiamo procedere consapevoli che su questo territorio si può fare di più sul versante dell’ambiente che è una questione centrale”. Anche l’assessore Bellini ha fatto riferimento al concetto di collaborazione, estendendolo ai cittadini. “La loro collaborazione e il loro coinvolgimento – ha spiegato – sono fondamentali su settori quali gli impianti termici civili, i rifiuti, la raccolta differenziata che se ben fatta è una risorsa molto importante”.
12/4/2012 ore 0:21
Torna su