14/11/2019 ore 06:41
Si spaccia per un politico cittadino e tenta di truffare un ristoratore, denunciato un 56enne
Si spaccia per un politico cittadino e mette in atto una truffa ai danni di un ristoratore. L’uomo, un 56enne ternano, ha prenotato un pranzo per 60 persone a nome di un’importante figura istituzionale cittadina in un ristorante cinese. Quando è andato a mettersi d’accordo con il ristoratore sul menu, ha mostrato titubanze rispetto ai vini disponibili, così al proprietario ha detto che ci avrebbe pensato lui, chiedendogli però di anticipargli i soldi per l’acquisto di vini pregiati e champagne. Il ristoratore, benché perplesso, si è lasciato convincere, anche perchè al telefono è stato più volte contattato da quello che credeva essere il personaggio politico millantato dal 56enne. Quando però il cinese si è recato nella sede di lavoro della personalità politica per portagli i contanti, oltre 500 euro, non ha trovato nessuno ad aspettarlo, allora ha fiutato l’inganno ed ha chiamato la polizia che ha scoperto tutto. Dopo una breve indagine e sentito l’uomo politico tirato in ballo e risultato completamente all’oscuro della vicenda, gli agenti della Digos sono risaliti al 56enne ternano, già noto per reati contro il patrimonio, e l’hanno denunciato in stato di libertà per tentativo di truffa e sostituzione continuata di persona. Il truffatore dovrà inoltre pagare il conto per il pranzo che aveva “scroccato” al ristoratore al momento della prenotazione.
2/4/2012 ore 11:35
Torna su