20/07/2019 ore 22:40
Custodiva in modo illegale alcuni cani, la Forestale denuncia un 43enne
Un 43enne residente a Montefranco, è stato denunciato da agenti della stazione Forestale di Arrone per il reato di maltrattamento di animali. A seguito di un controllo sul benessere degli animali, il personale intervenuto ha trovato otto cani di cui sei detenuti in condizioni precarie. Nei pressi dell’abitazione di proprietà dell’indagato, infatti, al di sotto di una fatiscente tettoia in lamiera, i cani erano tenuti legati al collo tramite spezzoni di catena lunghi poco più di un metro e quindi fortemente limitati nei movimenti. L’assenza di cucce o pavimentazione nel ricovero, provvisto della sola tettoia, costringeva gli animali a riposarsi direttamente sul terreno polveroso e sassoso in qualsiasi condizione climatica. Non è stata rinvenuta alcuna ciotola di cibo, mentre i contenitori dell’acqua, quando non completamente asciutti, ne contenevano poca, scura e maleodorante. Soltanto due cani sono risultati regolarmente identificati come da normativa vigente e pertanto il trasgressore è stato sanzionato per un importo di circa 600euro. Gli agenti del Cfshanno provveduto al sequestro degli animali i quali, dopo la corretta registrazione e iscrizione all’anagrafe canina e l’inoculazione del microchip da parte del veterinario della Asl 4 di Terni, sono stati affidati in custodia al canile di Colleluna. Il proprietario dei cani è stato deferito alla Procura della Repubblica di Terni, e ora rischia la reclusione da tre mesi a un anno o la multa da 3mila a 15mila euro.
(Nella foto il luogo insalubre dove venivano custoditi i cani)
27/3/2012 ore 1:40
Torna su