18/07/2019 ore 21:29
Prende a calci le vetrate del pronto soccorso, denunciato un 30enne "ero stufo di aspettare"
Si era stancato di aspettare il proprio turno. Così ha perso la pazienza, dando in escandescenze e prendendo a calci e pugni le vetrate del pronto soccorso del "Santa Maria". Protagonista un trentenne albanese pregiudicato e nullafacente. L'uomo, mentre era in coda al pronto soccorso per un codice bianco, in un impeto d’ira, provocato, secondo quanto ha detto ai militari, dal lungo tempo di attesa, ha infranto le vetrate d’ingresso del pronto soccorso colpendole con calci e pugni. L'uomo è stato denunciato a piede libero dai carabinieri del Norm intervenuti sul posto, per danneggiamento aggravato. In un'altra operazione i militari dello stesso reparto, hanno deferito in stato di libertà per ubriachezza molesta e danneggiamento un marocchino trentenne pregiudicato poichè, in evidente stato di ubriachezza, utilizzando un bottiglia di vetro ha mandato in frantumi il finestrino di un’autovettura in sosta nel parcheggio antistante l’ospedale.
26/3/2012 ore 0:03
Torna su