21/07/2019 ore 04:05
I carabinieri salvano tre anziani rimasti intrappolati nella loro casa andata a fuoco
Storia a lieto fine quella capitata ad alcuni anziani che la notte scorsa erano rimasti intrappolati all'interno di una palazzina andata a fuoco. Il provvidenziale intervento dei carabinieri del Norm di Terni ha permesso di trarre in salvo tre anziani rimasti bloccati nello stabile situato nel centro storico di San Gemini. A dare l'allarme è stato un cittadino che ha chiamato il 112 per avvertire che c'era un’abitazione in fiamme con forse delle persone bloccate all’interno. Due pattuglie dei carabinieri si sono prontamente portate sul posto, constatando che al primo piano dello stabile c'era un incendio in corso e che ad un balcone una persona chiedeva aiuto. I militari sono intervenuti prontamente, sfondando il portone d’accesso che era chiuso dall’interno con un chiavistello e salendo al primo piano. La palazzina era invasa da un fumo forte e acre e da un grande calore. All'interno di un bagno i militari hanno trovato un uomo che vi aveva trovato riparo per proteggersi dalle fiamme. Lo stesso, è stato caricato a spalla e condotto all’esterno. I militari sono poi rientrati nell’abitazione, dove hanno udito le urla di una donna che chiedeva aiuto provenire dal secondo piano dello stabile. Saliti i carabinieri hanno localizzato, non senza grosse difficoltà a causa del fumo che aveva ormai invaso tutti gli ambienti, la stanza dalla quale proveniva le grida riuscendo a trarla in salvo, caricandola a spalla e portandola fuori. L'altra anziana, che aveva trovato riparo su un balcone, è stata invece tratta in salvo grazie al pronto intervento dei vigili del fuoco di Terni, arrivati nel frattempo e che utilizzando un loro mezzo sono riusciti a raggiungerla e portarla a terra, per poi dedicarsi allo spegnimento dell’incendio in modo da evitare il crollo dell’intera palazzina. Dai primi accertamenti sembra che l’incendio sia scoppiato a seguito di un corto circuito di una stufetta elettrica all’interno dello stabile.
(Foto di repertorio, presa dalla Rete)
24/3/2012 ore 13:06
Torna su