18/11/2019 ore 03:46
Raccolta differenziata: l'Umbria fa passi in avanti e la Regione si impegna a spingere nella comunicazione
Trentamila euro anche per il 2012 per proseguire la collaborazione con Anci per il “Differenziatour” nelle città della regione iniziato nella primavera di quest’anno, al fine di promuovere la raccolta differenziata dei rifiuti. E' quanto ha deciso di fare la Giunta regionale dell’Umbria. Il tour, che nel corso del 2011 ha segnato 40 tappe riscuotendo consenso e successi di pubblico, costituisce il pezzo forte di una campagna di comunicazione a favore del “porta a porta” e della raccolta differenziata, decisa e finanziata dalla Regione dell’Umbria. La campagna prevede una serie di azioni di sensibilizzazione previste in un protocollo di intesa tra la stessa Regione, l’Anci, gli Ati (Ambiti territoriali integrati) e un gruppo di società pubbliche di gestione di servizi (Sogepu, Gest, Vus, Asm, Cosp e Asit). L’accordo attribuisce all’Anci il compito di organizzare il trasferimento e la collocazione nelle piazze delle città umbre di uno stand gonfiabile il cui allestimento interno e le attività che vi si svolgono (consegna materiale pubblicitario e informativo, proiezione video ecc.), è curato da Ati e gestori. Nel 2012 il tour segnerà altre quaranta tappe in altrettanti centri umbri. “Siamo fiduciosi – ha detto l'assessore regionale all'Ambiente – che l’iniziativa possa riscuotere lo stesso interesse e apprezzamento di pubblico della prima edizione. Questo successo – ha proseguito l’assessore – è la testimonianza della presenza, nella comunità regionale, di un alto e tradizionale grado di civiltà ambientale e di una, in parte nuova, sensibilità sui temi della sostenibilità e della tutela del mondo che ci circonda e nel quale viviamo. La Giunta regionale – ha sottolineato Rometti – è più che mai determinata a mettere a frutto questa sensibilità per imprimere una svolta decisiva alla pratica della raccolta differenziata, i cui risultati devono rapidamente appaiare l’Umbria alle esperienze più avanzate”. “Questa iniziativa - ha concluso l’assessore Rometti – testimonia l’impegno che la Giunta Regionale sta mettendo in campo per perseguire gli obiettivi previsti dal Piano Regionale di Gestione dei rifiuti. La campagna di comunicazione, insieme alle altre azioni, come il piano straordinario per i comuni sopra 10.000 abitanti, sta producendo i primi risultati positivi, visto che la percentuale media di raccolta si assesterà per il 2011 intorno al 40per cento, interrompendo lo stallo degli ultimi anni. Molto significativo è il dato relativo alla media regionale di raccolta differenziata registrato nell’ultimo trimestre (ottobre-dicembre) di quest’anno, che arriva al 45per cento”.
30/12/2011 ore 0:52
Torna su