15/11/2019 ore 00:26
La Finanza sequestra 1.500 luminarie abusive vendute da un commerciante cinese nel centro di Terni
La Guardia di Finanza di Terni ha sequestrato 1.500 luminarie natalizie luminose ritenute pericolose. Il negozio dove venivano vendute era gestito in una via del centro di Terni da un commerciante di nazionalità cinese. All'interno i militari hanno trovato in vendita le classiche luci per il Natale: catene luminose, tubi fluorescenti, stelle e rami colorati luminosi, e articoli della specie; la merce è stata tutta posta sotto sequestro dai parte dei finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Terni. Gli oggetti sono stati tolti dalla vendita in quanto le Fiamme Gialle hanno constatato che erano prive del marchio CE, che è garanzia di genuinità del prodotto. I militari ricordano che rispetto a questa problematica non esiste soltanto un pericolo per la salute degli utenti che utilizzano tali prodotti non conformi a legge, ma c'è anche l'aspetto fiscale, riguardante il fatto che spesso questi oggetti vengono importati in evasione dei diritti e dei dazi doganali, alimentando in tal modo anche un mercato all’insegna della evasione fiscale. Il commerciante cinese "beccato" dalla Finanza, va incontro all'applicazione di sanzioni che vanno da un minimo di 20mila ad un massimo di 200mila euro. Si può orientativamente quantificare in circa 20mila euro il valore dei beni sequestrati.Questi verranno successivamente distrutti.
19/12/2011 ore 12:58
Torna su