22/11/2019 ore 21:12
Scava e trova delle ossa umane, apparterrebbero ad una donna vissuta nel VI secolo d.c.
Stava effettuando degli scavi in un terreno di sua proprietà quando ha fatto la macabra scoperta. Tra la terra ed il pietrisco ha infatti visto affiorare delle ossa umane; l’uomo, un cittadino residente nella zona di Avigliano Umbro, dopo un primo sbigottimento non ci ha pensato due volte a chiamare i carabinieri che sono subito accorsi sul posto. Ad un primo esame i militari della Compagnia di Amelia hanno subito capito che quelle ossa non appartenevano a qualcuno morto di recente, in quanto il loro stato di conservazione appariva piuttosto compromesso. I carabinieri hanno così informato del ritrovamento la Soprintendenza ai Beni Archeologici dell’Umbria che ha inviato sul posto degli esperti, i quali hanno stabilito che quelle ossa potrebbero appartenere a una donna vissuta intorno al VI secolo dopo Cristo. Il ritrovamento ha di sicuro un forte valore da un punto di vista archeologico e non è da escludere che nel terreno dal quale sono emersi i resti vengano effettuati ulteriori scavi per scoprire cosa ci sia nel sottosuolo.
(Foto di reprtorio, presa dalla Rete)
22/10/2011 ore 12:32
Torna su