12/11/2019 ore 15:21
Arrestato corriere della droga, nell'intestino nascondeva due ovuli contenenti 100 grammi di eroina
Si era infilato nel retto due ovuli pieni di eroina: per la precisione un etto della terribile droga. Così è stato arrestato dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Terni e rinchiuso nel carcere di Sabbione. Protagonista della vicenda un 34enne marocchino, in Italia clandestinamente, che è stato beccato dai militari dopo l’ennesimo viaggio in treno che l’uomo era solito fare tra Terni Roma e Napoli. Irei sera, infatti, il marocchino scendendo dal treno alla stazione di Terni ha trovato ad aspettarlo i militari del nucleo investigativo i quali, dopo averlo accompagnato in caserma, lo hanno sottoposto ad una accurata perquisizione personale che dava tuttavia esito negativo. Con il trascorrere dei minuti, però, il marocchino cominciava a mostrare dei segni di malessere e chiedeva più volte di poter andare in bagno. Un atteggiamento questo che ha insospettito i carabinieri i quali, per vederci chiaro, hanno deciso di accompagnare l’uomo presso il pronto soccorso del “Santa Maria”. Qui lo straniero è stato sottoposto ad esami radiografici che permettevano ai sanitari di scoprire che nell’intestino retto egli nascondeva due grossi ovuli contenenti eroina per un peso complessivo di circa 100 grammi. Per il marocchino è scattato immediatamente l’arresto, mentre sono state avviate le indagini per accertare i canali i provenienza della droga e soprattutto, a chi fosse destinato il “carico” sequestrato che, una volta tagliato, avrebbe consentito di immettere sul mercato locale circa 500 dosi di stupefacente.
(Foto di repertorio, presa dalla Rete)
19/10/2011 ore 18:00
Torna su