18/07/2019 ore 13:34
Rumeni picchiano prostituta ed aggrediscono i poliziotti arrivati in soccorso
Notte movimentata nei pressi del cimitero di Terni. intorno alle 2.30, infatti, qualcuno ha chiamato il 113 dicendo all'operatore che nel piazzale antistante c'erano due uomini che stavano picchiando una ragazza. Quando la pattuglia della Volante è arrivata, ha trovato una ragazza seduta alla fermata dell’autobus e, poco distante, due uomini a bordo di un’auto di targa rumena. Gli agenti, che hanno subito riconosciuto la ragazza come una prostituta abituale, hanno chiesto i documenti ai due uomini, ma uno di loro, per tutta risposta, ha iniziato ad inveire, colpendo all’improvviso violentemente con lo sportello dell’auto un poliziotto. A fatica gli agenti sono riusciti ad immobilizzare l’uomo, che nonostante l’evidente stato di ebbrezza, ha continuato a sferrare colpi con violenza e ad urlare frasi ingiuriose, rifiutandosi di fornire i documenti. L’altra persona, durante la breve colluttazione, si è tenuta in disparte, mentre la ragazza ha dichiarato agli agenti di non conoscere i due e di non essere stata picchiata da nessuno. Portati entrambi in Questura sono stati identificati, si tratta di cittadini rumeni residenti a Terni di 33 e 31 anni. Quello in stato di ebbrezza e proprietario dell’autovettura, si è rifiutato di sottoporsi all’alcotest e non ha esibito nessuna patente di guida. E’ stato perciò denunciato per oltraggio, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni, guida senza patente e rifiuto di sottoporsi ad accertamento etilometrico e l’autovettura è stata sequestrata. Gli agenti hanno riportato escoriazioni e traumi contusivi giudicati guaribili in 7 giorni.

14/10/2011 ore 13:15
Torna su