17/11/2019 ore 17:57
Trasporti, la direzione regionale di Trenitalia conferma: dal 9 ottobre ripristinati gli orari che erano in vigore prima del rogo di Roma
“La Direzione regionale di Trenitalia ha confermato che dal 9 ottobre saranno ripristinati gli orari in vigore prima del rogo del 24 luglio scorso alla stazione di Roma Tiburtina. Si va, pertanto, verso la normalità dei servizi e potranno essere ulteriormente limitati i disagi dei pendolari umbri”. È quanto afferma l’assessore regionale ai Trasporti, Silvano Rometti, esprimendo soddisfazione per la riattivazione dei servizi “in anticipo rispetto ai tempi indicati inizialmente da ‘Rfi’, gestore della rete ferroviaria, e da Trenitalia”. “Da domenica prossima – sottolinea – si potrà tornare a una situazione di regolarità nei collegamenti da e per la Capitale, come stabiliti nel Contratto di servizio con Trenitalia. Dopo che ‘Rfi’ ha reso noto che, già da questa data, i treni possono effettuare la fermata alla stazione Tiburtina – spiega - e che, di conseguenza, saranno regolarizzati i servizi ferroviari per Roma Termini, la Direzione regionale di Trenitalia ha comunicato il ripristino degli orari vigenti prima dell’incendio”. “Un risultato auspicato e atteso – rileva Rometti -, per il quale la Regione in questi mesi si è impegnata sia sollecitando Trenitalia ad attivare programmi di circolazione alternativa, in modo da ridurre al massimo i disagi per i pendolari, sia sollecitando a più riprese con forza e determinazione il ritorno a pieno regime del servizio nei tempi più brevi possibili”. “Con questo risultato – prosegue – si dà una risposta ai tanti pendolari che in questi mesi hanno dovuto sopportare numerose difficoltà e carenze di servizio. La Regione Umbria si è sempre fatta carico delle loro istanze, sollecitando sia la Direzione Regionale di Trenitalia, sia la Direzione Passeggeri Nazionale, affinché apportassero i necessari correttivi agli orari dei treni, al fine di agevolare chi quotidianamente si serve di questi mezzi per recarsi al lavoro”.
“Importante, a questo proposito – sottolinea -, la sinergia instaurata con i comitati dei Pendolari umbri, con i quali si è attuato un proficuo rapporto di collaborazione, come dimostra l’incontro svoltosi il 1° ottobre a Terni”. Durante l’incontro, che si è tenuto nella sede della Provincia, presenti dirigenti delle Ferrovie dello Stato, l’assessore Rometti ha voluto confermare l’impegno su alcune questioni che ad oggi non hanno trovato una adeguata soluzione quali le fermate dei treni regionali ai binari 1 e 2 Est alla stazione Termini, i servizi Eurostar ed Intercity, le biglietterie, l’informazione a terra, il materiale rotabile per quanto concerne pulizia e comfort. Riguardo alle nuove questioni emerse all’indomani dell’incidente a Tiburtina, l’assessore si è impegnato a valutare la possibilità di far riconoscere un bonus ai viaggiatori pendolari per il disservizio subito e i servizi tagliati, compresi quelli che usufruiscono della Carta Tutto Treno Umbria, di promuovere verifiche da effettuare sui treni per controllare pulizia, comfort e sovraffollamento. Rometti, durante l’assemblea, ha voluto ribadire che a breve verrà convocato il tavolo tecnico con tutti i soggetti interessati e i Comitati dei pendolari, per verificare l’attuazione di quanto concordato nell’incontro e per partecipare il nuovo orario dei treni per il 2012. Sul futuro del trasporto ferroviario e, in generale del trasporto pubblico regionale e locale, “permangono comunque forti preoccupazioni – conclude Rometti - a causa dell’azzeramento delle risorse da parte del Governo centrale, con un taglio dell’80 per cento che rischia di compromettere la prosecuzione dei servizi per i prossimi anni. Con il Governo è stato attivato un confronto al Tavolo nazionale, istituito dopo la mobilitazione della Regione Umbria e delle altre Regioni italiane, che auspichiamo possa portare presto a una soluzione positiva”.
8/10/2011 ore 0:44
Torna su