19/07/2019 ore 02:19
La polizia arresta due "buttafuori" ternani, entrambi incensurati, per spaccio di cocaina
Due "buttafuori" ternani, entrambi incensurati, sono stati arrestati dalla polizia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E' stato grazie ad una lunga e mirata attività di osservazione, protrattasi per molti giorni con appostamenti e pedinamenti, che è stato possibile alla polizia ternana arrivare all'arresto dei due “buttafuori”, trovati in possesso di ben 100 grammi di cocaina purissima. Gli arrestati, uno di 27 e l'altro di 36 anni, titolari di una agenzia di vigilanza ed incensurati, entrambi residenti a Terni, sono stati sottoposti alla misura pre-cautelare dell’arresto all’esito di approfondita attività investigativa, eseguita anche con l’ausilio di strumenti di osservazione satellitare (Gps). L’autovettura di uno dei due è stata seguita per molti giorni dagli agenti della Squadra Mobile che ieri hanno visto l'uomo uscire dalla sede dell’agenzia e dirigersi verso un locale della città dove lo stesso - stando a quanto riferito dalla polizia - si sarebbe appartato con il gestore, al quale avrebbe venduto una dose di stupefacente. Intervenuti immediatamente, gli agenti hanno trovato all’interno del portafoglio dell’esercente una dose di cocaina e la successiva perquisizione effettuata negli uffici dell’agenzia, in presenza anche dell’altro titolare, ha portato al ritrovamento di altra cocaina purissima, due bilancini di precisione, anabolizzanti, materiale per il taglio e la confezione delle dosi, farmaci e siringhe monouso. Nel corso delle operazioni di perquisizione è stata rinvenuta anche una pistola, legalmente detenuta, ma ritirata in considerazione del reato contestato. I due sono stati arrestati per spaccio in flagranza e in concorso ed ora si trovano al carcere di via Sabbione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Le indagini sono coordinate dal Sostituto Procuratore Raffaella Gammarota.
7/10/2011 ore 13:12
Torna su