19/01/2021 ore 22:47
Rischio idrogeologico: la giunta regionale approva un piano di attuazione, nel ternano situazione critica a Ferentillo
La Giunta regionale ha approvato il Piano di Attuazione sui dissesti idrogeologici per l’anno 2011, assegnando 1 milione e 350 mila euro a tre comuni della Valnerina per l’effettuazione di ulteriori interventi di mitigazione del rischio idrogeologico relativi a situazioni, già ricomprese nel Programma Dissesti idrogeologici che non avevano precedentemente trovato disponibilità finanziarie. Si tratta degli interventi proposti dai comuni di Cerreto di Spoleto, Ferentillo e Sant’Anatolia di Narco. Nel Comune di Cerreto di Spoleto saranno realizzati lavori nel centro abitato per ridurre il livello di rischio idrogeologico. L’importo dei lavori stimato dal Comune è di circa 400.000 euro ed il finanziamento concesso dalla Giunta regionale ammonta a 350.000 euro. Il Comune di Ferentillo invece ha chiesto l’intervento regionale per ridurre il rischio idrogeologico nella località di Castellonalto dove necessitano lavori per circa 2 milioni di euro visto anche che si è ampliata la perimetrazione dell’area già classificata al più alto livello di rischio. In questo caso la Giunta Regionale ha disposto un finanziamento di 600 mila euro. Infine è stato finanziato l’intervento richiesto dal comune di Sant’Anatolia di Narco che ha chiesto il riconoscimento del rischio idrogeologico per la frazione di Gavelli, richiedendo contestualmente la concessione di un finanziamento di un progetto di circa 700.000 euro per avviare gli interventi più urgenti. La Giunta regionale ha deliberato di finanziare con 400 mila euro un primo stralcio del progetto per la realizzazione degli interventi più urgenti.
7/8/2011 ore 5:05
Torna su