12/11/2019 ore 20:48
San Venanzo: ottiene un contributo dalla Ue per aprire un agriturismo ma usa la struttura come abitazione, denunciata una donna
Gli agenti del Corpo Forestale dello Stato della stazione di San Venanzo, hanno accertato una grave truffa commessa ai danni dell’Unione Europea da una famiglia residente nel territorio di questo paese. Un’azienda agricola aveva infatti richiesto e percepito un contributo di 100.000 euro per la ristrutturazione di un fabbricato rurale da destinare ad attività agrituristica. La legge prevede, tuttavia, che per i 10 anni seguenti all’erogazione del contributo il fabbricato debba essere obbligatoriamente destinato a tale attività. Il sopralluogo effettuato sul posto da parte degli agenti della Forestale di San Venanzo ha fatto emergere, invece, una situazione completamente diversa: il fabbricato era abitato dalla famiglia della titolare e l’attività agrituristica non era mai stata avviata, nonostante il contributo fosse stato percepito nel 2005 e fosse stata acquisita anche la prevista autorizzazione comunale all’esercizio dell’attività. E’ scattata quindi la denuncia alla Procura della Repubblica di Orvieto a carico della titolare dell’azienda agricola per il reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche (reato punibile con la reclusione da 1 a sei anni).
(Nella foto - inviata dal comando provinciale del Corpo Forestale di Terni - la casa che doveva diventare un agriturismo)
25/7/2011 ore 0:24
Torna su