21/07/2019 ore 10:26
Affitti: dalla Regione tre milioni e mezzo di euro a favore dei comuni umbri
Ammontano complessivamente a circa 3 milioni e mezzo di euro i contributi per l’affitto che la Giunta regionale ha assegnato ai Comuni per il 2010. Nelle ultime settimane le risorse sono state erogate a numeorsi comunci delle province di Perugia e Terni. Questo l'elenco: Assisi, Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Citerna, Città della Pieve, Città di Castello, Corciano, Costacciaro, Deruta, Foligno, Fossato di Vico, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Lisciano Niccone, Magione, Monte Castello di Vibio, Montefalco, Montone, Paciano, Panicale, Pietralunga, San Giustino, Sant’Anatolia di Narco, Scheggia e Pascelupo, Sigillo, Todi, Torgiano, Trevi, Umbertide, Valfabbrica, Valtopina, Acquasparta, Allerona, Alviano, Amelia, Arrone, Attigliano, Avigliano Umbro, Calvi dell’Umbria, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Fabro, Ferentillo, Ficulle, Giove, Montecchio, Montegabbione, Monteleone d'Orvieto, Orvieto, Parrano, Penna in Teverina, Porano, San Gemini, San Venanzo, Stroncone, Terni. “Sebbene con risorse sempre più limitate rispetto al crescente fabbisogno – sottolinea l’assessore regionale alle Politiche abitative, Stefano Vinti – da oltre un decennio questa misura di sostegno ha consentito di offrire una risposta al problema dell’alloggio in locazione a molte famiglie a basso reddito”. Le procedure per l’assegnazione dei contributi per l’affitto sono state avviate dai Comuni con il bando del settembre 2010 ed hanno visto impegnati sia le Amministrazioni comunali nell’elaborazione delle graduatorie degli aventi diritto, sia la Regione nella determinazione della ripartizione e liquidazione delle risorse. Le risorse destinate ai bandi, spiega l’assessore Vinti, ammontano a complessivi 3.475.761,48 euro, di cui 2.461.685,51 euro assegnati dallo Stato (Ministero delle Infrastrutture e Trasporti) e 1 milione di euro messi a disposizione dal Bilancio regionale. Anche per il 2010 è stata destinata una quota aggiuntiva di 173.500 euro quale premialità da assegnare ai Comuni (Allerona, Assisi, Attigliano, Bastia, Citerna, Città della Pieve, Corciano, Foligno, Giove, Gubbio, Magione, Marsciano, Massa Martana, Montecastrilli, Orvieto, Passignano sul Trasimeno, Penna In Teverina, Piegaro, Porano, San Gemini, San Giustino, Spoleto, Torgiano, Umbertide) che hanno impegnato risorse del proprio bilancio per integrare il Fondo per l’affitto.
"A fronte di un costante impegno della Regione, un milione di euro – rileva Vinti – diminuiscono le risorse statali, mentre la media del fabbisogno espresso dai Comuni nelle ultime due annualità supera gli 8 milioni e mezzo di euro. Un dato più che eloquente, che dimostra che il rapporto dell’entità del canone rispetto al reddito è sempre più significativo e le famiglie in affitto continuano ad avere serie difficoltà nel sostenere gli oneri riguardanti l’abitazione”. Per il 2011, l’impegno della Regione “è rimasto immutato, nonostante le difficoltà finanziarie. È stato reperito – conclude Vinti - un milione di euro di risorse proprie per cofinanziare la legge 431/98 che prevede le misure di sostegno al mercato delle locazioni, mentre il Governo ha nuovamente abbattuto la quantità di risorse destinate alla legge portando il proprio contributo a soli 9 milioni di euro da ripartire tra tutte le Regioni d’Italia”.
11/7/2011 ore 0:25
Torna su