17/11/2019 ore 17:02
Spaccio di cocaina, in manette una 21enne rumena e altri due cittadini stranieri
Agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Terni hanno tratto in arresto tre trafficanti di droga. L'operazione ha preso il via con un pedinamento nei confronti di un giovane curdo, che era già stato notato per le sue assidue frequentazioni con cittadini albanesi dediti allo spaccio di cocaina. Lo straniero veniva intercettato nei pressi di via Libertini, mentre si dirigeva a piedi verso il centro cittadino; poi veniva visto entrare e trattenersi alcuni minuti all’interno di due stabili. Durante questi spostamenti il giovane manifestava un atteggiamento sospettoso, guardandosi continuamente intorno per verificare se fosse seguito, quindi entrava in vari negozi, piazzandosi dietro alle vetrine e guardando fuori, per vedere se c'era qualcuno che lo stava seguendo. E' stato a questo punto che gli agenti hanno deciso di procedere al controllo del ragazzo, e la successiva perquisizione personale permetteva di scoprire che lo stesso nascondeva, occultato all’interno dei suoi slip, un involucro in cellophane contenente 6 cilindretti con dentro 49,70 grammi di cocaina. Il curdo veniva tratto in arresto, mentre i poliziotti andavano subito a verificare chi fossero gli abitanti delle case visitate poco prima dal giovane straniero. In uno dei due appartamenti gli agenti risiedeva un cittadino albanese di 33 anni già noto alla polizia. In casa dell'uomo c'era la sua convivente, una rumena di 21 anni, e in cucina gli agenti trovavano un involucro in cellophane termosaldato ad una estremità, contenente circa 102,30 grami di cocaina. I due venivano arrestati ed accompagnati in carcere a Sabbione dove è stato rinchiuso anche il curdo.
2/7/2011 ore 11:42
Torna su